In Questura con pugnali e coltelli: voleva informazioni sul soggiorno di stranieri in Italia

In casa dell'uomo gli agenti hanno trovato in un armadio, sotto alcuni capi di abbigliamento, un pugnale ed un coltello, poi sequestrati

Si è presenta in Questura per chiedere informazioni sul soggiorno con in tasca due pugnali. Con lui un altro amico e una donna. I tre volevano  informazioni in merito alle leggi che regolano il soggiorno dei cittadini stranieri in Italia. Quando gli Agenti in servizio li hanno indirizzati verso l’Ufficio Pubbliche Relazioni, capendo di dover passare tramite il dispositivo metal detector, uno degli uomini ha detto agli operatori di doversi allontanare un attimo dall’edificio, cosa che effettivamente faceva.

L'atteggiamento, però, ha subito insospettito i poliziotti che hanno così deciso di seguirne i movimenti. L'uomo uscito dalla Questura. vicino ad una grondaia, ha estratto due pugnali di forma triangolare della lunghezza di 11 centimetri con doppia lama affilata su entrambi i lati, cercando di occultandoli tra il muro di cinta ed il tubo di scarico dell’acqua.

Quindi gli agenti lo hanno bloccato sequestrando i pugnali. Accompagnato presso il Commissariato Viminale dove si è accertato che aveva una stanza aTorre Maura. Sottoposto a perquisizione, sotto alcuni capi di abbigliamento in un armadio, è stato trovato anche un pugnale ed un coltello, che venivano sequestrati. L'uomo è stato denunciato. 

CdG pugnali 2-2

CdG pugnali 3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento