Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Lite su quote società: distrugge lo studio e aggredisce suocero e cognata

In seguito al mancato accordo sulla spartizione di una società un uomo ha sfogato la propria rabbia distruggendo lo studio di cui era socio e aggredendo l'ex suocero di 73 anni e l'ex cognata

Un imprenditore di 41 anni è stato arrestato in seguito a un diverbio generato in un'aggressione. Tutto è nato da una discussione relativa alla gestione di alcune quote societarie dell'attività dell'uomo fermato e della sua vittima. L'imprenditore ha distrutto gli arredi dello studio commerciale di cui era socio e quindi, al culmine dell'esasperazione e della rabbia, ha aggredito l'ex suocero di 73 anni, gestore dell'ufficio, e l'ex cognata di 43 anni accorsa in aiuto del padre.

Le sue vittime sono state trasportate all'ospedale Sandro Pertini. Nell'aggressione il 73enne ha riportato lesioni giudicate guaribili in 25 giorni a causa di una lussazione e di una frattura alla mano sinistra, mentre sua figlia se l'è cavata con lievi contusioni guaribili in 4 giorni. Anche l'aggressore è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari per un lieve trauma cranico non commotivo e una escoriazione al cuoio capelluto.

L'imprenditore ora dovrà vedersela con le accuse di lesioni personali aggravate, violenza privata, minacce e danneggiamento. Quindi è stato trattenuto in caserma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite su quote società: distrugge lo studio e aggredisce suocero e cognata

RomaToday è in caricamento