Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Arancia meccanica a Cinecittà Est: imbavagliato e picchiato in casa per 400 euro

Le violenze in un appartamento che la vittima, un 53enne, condivide con l'anziano padre. I rapinatori incastrati dalle banconote contrassegnate da inchiostro rosso

"Siamo dell'assicurazione", poi l'incubo con la vittima imbavagliata, picchiata e rapinata in casa propria di 400 euro. Siamo in zona Cinecittà Est. Qui i due malviventi sono riusciti ad entrare in un appartamento con la scusa di proporre una polizza assicurativa. Poi, una volta dentro, hanno dato vita alle violenze nei confronti di un uomo di 53 anni, convivente con il padre, un anziano cardiopatico di 87 anni.

Trasportato in ospedale 

Intervenuti immediatamente sul posto, i Falchi della squadra mobile della Questura di Roma, hanno trovato la vittima ancora legata e con una copiosa perdita di sangue alla testa. Il 53enne è stato poi costretto alle cure del Policlinico Casilino dove è stato refertato con dieci giorni di prognosi. Intuendo, dalle dettagliate descrizioni fornite, che i responsabili potevano essere due noti pregiudicati di zona, gli agenti hanno avviato subito le ricerche.

Rapinatori trovati a Centocelle 

L’indagine lampo della Polizia di Stato, si è conclusa poco dopo, con il rintraccio dei rapinatori, entrambi romani, in due diverse vie del quartiere Centocelle.  Perquisiti , indosso agli uomini, sono state trovate le banconote appena rubate, contrassegnate dall’inchiostro rosso ed a cui la vittima aveva fatto chiaro riferimento.

Rapina aggravata

Di 42 e 48 anni, i due, dopo gli accertamenti di rito, sono stati accompagnati presso il carcere di Regina Coeli. Dovranno rispondere di fronte all’autorità giudiziaria, del reato di rapina aggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arancia meccanica a Cinecittà Est: imbavagliato e picchiato in casa per 400 euro

RomaToday è in caricamento