rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Esquilino / Via Giovanni Giolitti

Treno Italo bloccato 4 ore sotto al sole: disagi e malori, due bimbi trasportati in ospedale

Il convoglio della linea Napoli-Roma-Venezia si è fermato nelle campagne del frusinate per un guasto tecnico. I passeggeri arrivati a Termini con quasi 6 ore di ritardo

Odissea sul treno Napoli-Roma-Venezia con oltre 400 passeggeri rimasti bloccati sui convogli sotto al sole per circa 4 ore a causa di un guasto tecnico. I disagi sul treno Italo rimasto in panne sulla linea Tav Roma-Napoli tra le stazioni di Ceccano ed Anagni, nella campagna frusinate, sono cominciati intorno alle 10:00 di oggi 7 giugno.

UNITA' DI CRISI - Inevitabili i disagi per gli utenti fermi sotto al sole, tanto da richiedere l'intervento dell'unità di crisi, con personale Rfi, medici del 118 ed agenti della PolFer Lazio in ausilio ai passeggeri con acqua e viveri. Ad avere la peggio due bambini presenti su Italo con i genitori, un neonato trasportato all'ospedale di Anagni in ambulanza ed un altro bimbo di 3 anni, elitrasportato da Pegaso 12 all'ospedale Bambino Gesù di Roma, entrambi per accertamenti senza nessuna conseguenza per i due piccoli. 

GUASTO TECNICO - In particolare i disagi si sono registrati sul treno AV9984 partito dalla Stazione Centrale di Napoli intorno alle 9:00. Il convoglio doveva arrivare a Roma Termini alle 10:15, con fermata finale a Venezia Santa Lucia intorno alle 14:00. Orari saltati completamente quando il treno si è fermato nella zona di Frosinone. A determinare lo stop un "guasto tecnico" preceduto da alcune scintille che hanno fatto temere il peggio,  richiedendo l'intervento dei vigili del fuoco. Rimasto fermo diverse ore Italo è ripartito una volta riparato il guasto arrivando a Termini intorno alle 16:00, con un ritardo di quasi 6 ore (340 minuti). Ripercussioni anche sugli altri convogli della linea Roma-Napoli, dove è stata attivata una circolazione a senso unico alternato su un solo binario, con rallentamenti fino a 60 minuti a causa delle "operazioni di recupero del convoglio" rimasto in panne. 

PROTESTE A TERMINI - Una volta giunto allo scalo ferroviario dell'Esquilino i passeggeri sono stati assistiti nuovamente dal personale della Polizia Ferroviaria e di Rfi. Inevitabili le proteste con molti passeggeri che hanno affollato gli sportelli di Italo per manifestare il proprio dissenso, ed avanzare richiesta di rimborso della corsa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno Italo bloccato 4 ore sotto al sole: disagi e malori, due bimbi trasportati in ospedale

RomaToday è in caricamento