Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Venezia

Gladiatori abusivi, blitz dei vigili urbani: venti i fermati

Per cogliere in flagrante i falsi gladiatori, in campo anche quattro vigili camuffati da netturbini con tanto di ramazza: venti i fermati di cui nove denunciati anche per violenza privata

I gladiatori fermati

Dopo una serie di querele di alcune agenzie turistiche impossibilitate a svolgere la propria attività a causa di intimidazioni e violenze, è nata l'operazione di oggi che vede coinvolti trenta agenti della Polizia Municipale intervenuti stamattina nelle aree più turistiche della città: Colosseo, piazza Venezia e Musei Vaticani.

Autore delle prepotenze un gruppo di persone: sette famiglie italiane collegate a cinque agenzie. Membri di queste famiglie erano soliti interpretare il ruolo di “gladiatori” davanti ai monumenti.

Per gli altri operatori turistici anche aggressioni fisiche e la minaccia di ritrovare in fiamme i loro mezzi privati. Dopo appostamenti e pedinamenti, oggi è partito il piano di intervento: per evitare d’essere riconosciuti, gli uomini del I Gruppo, diretti da Stefano Napoli, hanno agito nel territorio del XVII Gruppo, mentre in simultanea il personale del XVII, diretto da Roberto Stefano, si è occupato dell’area di piazza Venezia e di quella antistante il Colosseo.

Per cogliere in flagrante i prepotenti, in campo anche quattro vigili camuffati da netturbini con tanto di ramazza affiancati da altri due agenti in elmo e armatura. Proprio questi ultimi sono stati subito accerchiati e malmenati. Immediata la risposta della Municipale: venti i fermati, di cui nove denunciati per violenza privata. "I controlli", spiega la polizia municipale, "proseguiranno per garantire chi lavora regolarmente nel settore turistico della Capitale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gladiatori abusivi, blitz dei vigili urbani: venti i fermati

RomaToday è in caricamento