Cronaca Mentana

Omicidio di Mentana: nelle telecamere il volto dell'assassino

Ancora giallo sull'omicidio di Giorgio Marcucci avvenuto a Mentana nel suo bar. Si cerca di capire se sia stata una rapina sfociata nel sangue o un agguato

Il killer che ha ucciso Giorgio Marcucci nel suo bar di Mentana potrebbe avere presto un volto. Questa la novità più importanti delle indagini scattate in seguito all'omicidio di Marcucci, freddato venerdì sera da un colpo di pistola nel suo Ristobar Fantasia a Mentana.

Marcucci si trovata nel suo bar quando è stato raggiunto dal colpo mortale di una semiautomatica, l'autopsia ha poi confermato che la morte è sopravvenuta per la recisione dell'arteria femorale che ho provocato il dissanguarsi, in pochi attimi, delle vittima.
Il volto di chi ha sparato potrebbe essere stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso installate nel locale. I Ris dei carabinieri, una volta acquisite, dovranno analizzarle e valutare se riusciranno ad arrivare all'identità dell'assassino.

Sembra prendere sempre più piede l'ipotesi di una rapina sfociata nel sangue, ipotesi accreditata anche dai risultati dell'autopsia, anche se le indagini continuano a vagliare anche le altre strade possibili.
A far protendere verso l'ipotesi dell'agguato concorre il fatto che chi ha sparato non ha portato via l'incasso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Mentana: nelle telecamere il volto dell'assassino

RomaToday è in caricamento