Cronaca San Cesareo

A quattro anni cade in piscina: Gioele muore dopo due giorni di agonia

Il piccolo, caduto nella piscina di casa, non ce l'ha fatta

Non ce l'ha fatta Gioele, il bambino di 4 anni di San Cesareo caduto mercoledì pomeriggio nella piscina di casa. Nella giornata di ieri, al Bambin Gesù, si sono spente le ultime speranze di salvarlo dopo che era giunto in condizioni critiche nella giornata di mercoledì. Disperati sin da subito i tentativi dei medici del nosocomio del Gianicolo. 

Tentativi vani: la permanenza in acqua, a seguito della caduta, ha compromesso in maniera irrimediabile il quadro clinico.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione Palestrina, si tratta di un incidente domestico. Gioele sarebbe caduto in piscina mentre giocava in giardino. Sfuggito per un attimo al controllo dei genitori, è finito in acqua, annaspando prima e finendo sotto poi. Istanti interminabili prima del salvataggio e dell'intervento dei soccorsi. 

L'eliambulanza ha portato il piccolo al Bambin Gesù, dove, dopo 3 giorni di agonia, è purtroppo morto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A quattro anni cade in piscina: Gioele muore dopo due giorni di agonia

RomaToday è in caricamento