rotate-mobile
Cronaca Marconi / Piazza Enrico Fermi

Gioco d'azzardo in piazza, come tavolo verde un cassonetto dei rifiuti

Per i sei giocatori è scattata anche la sanzione per aver ignorato il distanziamento per contenere il contagio da Covid19

Un cassonetto dei rifiuti come tavolo verde per giocare d'azzardo in piazza. Succede a Marconi dove i  Carabinieri della Stazione Roma Eur hanno denunciato in stato di libertà sei cittadini filippini, per i reati di esercizio e partecipazione a gioco d’azzardo.

Transitando all’interno del piazza Enrico Fermi, nei pressi della fermata metropolitana, i Carabinieri hanno sorpreso 6 cittadini stranieri, di età compresa tra i 45 e 74 anni, intenti a giocare a carte scommettendo del denaro contante, usando come “tavolo verde” un cassonetto dei rifiuti.

Successivamente il gruppetto, è stato anche contravvenzionato per violazione delle misure imposte dal DPCM in vigore per il contenimento del contagio da Covid-19, poiché i sei hanno creato un assembramento, senza mantenere il distanziamento interpersonale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo in piazza, come tavolo verde un cassonetto dei rifiuti

RomaToday è in caricamento