Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Gallicano nel Lazio

Gino Manfredi scomparso, l'appello del fratello: "Potrebbe aver preso un autobus"

Il 55enne si è allontanato lo scorso 10 novembre da una struttura riabilitativa di Gallicano nel Lazio

L'ultimo avvistamento segnalato è stato da parte di un cittadino che lo ha visto chiedere informazioni agli automobilisti sotto alla pioggia. Poi il nulla. Ore d'ansia per i familiari di Gino Manfredi che dopo aver denunciato la scomparsa dell'uomo hanno lanciato un appello per aiutarli a ritrovare il 55enne. 

Come spiega il fratello Tommaso Manfredi al nostro giornale, Gino è ospite della struttura residenziale socio riabilitativa “Francesco” di Gallicano nel Lazio. Intorno alle 15:30 dello scorso venerdì è uscito dalla comunità socio-riabilitativa: "dopo aver avuto un piccolo battibecco per una radiolina con un altro ospite". Uscito con indosso solo una felpa di pile grigia, jeans chiari e scarpe da ginnastica bianche il 55enne non ha documenti, denaro né tanto meno telefono cellulare. E soprattutto: "Ha bisogno di assumere la terapia farmacologica".

A Roma nel 2022 scomparse più di mille persone 

Dopo aver sporto denuncia ai carabinieri della stazione di Gallicano nel Lazio, della scomparsa di Gino Manfredi si stanno occupando anche i volontari dell'associazione Penelope Lazio. "È stata fatta richiesta a Cotral di poter visionare le immagini delle telecamere dei bus che da Gallicano arrivano a Ponte Mammolo e alle stazioni ferroviarie romane". "Siamo molto preoccupati - conclude il fratello Tommaso -. Cinque giorni sono tanti. Chiunque lo abbia visto ci aiuti a riportarlo a casa".

Alto 1.75, corporatura media, chiunque abbia informazione può chiamare il 112 e Pronto Penelope 339.6514799 (anche WhatsApp).

Gino Manfredi Penelope Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gino Manfredi scomparso, l'appello del fratello: "Potrebbe aver preso un autobus"
RomaToday è in caricamento