rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Punto da un calabrone, giardiniere in shock anafilattico

L'uomo è stato trasportato d'urgenza al pronto soccorso del Campus Biomedico

È andato in shock anafilattico dopo essere stato punto da un calabrone. L'uomo si è salvato grazie alla vicinanza fra il luogo dove è stato punto e il pronto soccorso dove è stato prontamente sottoposto a un trattamento specifico. A rischiare grosso un giardiniere, poi trasportato d'urgenza al pronto soccorso del Campus Biomedico.

Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, l'intervento del personale del 118 è avvenuto martedì scorso - 11 luglio - in zona Trigoria, a Roma sud. Qui l'uomo, che stava lavorando come giardiniere in un'abitazione privata, si è trovato davanti un nido di vespe orientalis. Punto da uno degli insetti l'uomo ha perso i sensi ed è andato in shock anafilattico. 

Trasportato al pronto soccorso del nosocomio di via Álvaro del Portillo è stato sottoposto a un trattamento speciale con un farmaco salvavita, adrenalina o epinerafina, somministrato in via endovenosa. Non in pericolo di vita, l'uomo è stato dimesso dopo 24 ore in osservazione. 

Vespa orientalis: cosa fare in presenza di un nido 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punto da un calabrone, giardiniere in shock anafilattico

RomaToday è in caricamento