menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il geyser formatosi sotto il viadotto dell'aeroporto di Fiumicino

Il geyser formatosi sotto il viadotto dell'aeroporto di Fiumicino

Fiumicino, geyser sotto il viadotto: chiusa via dell’Aeroporto

Anas ha predisposto l’interdizione per eseguire delle indagini geognostiche

Un geyser sotto al viadotto dovuto ad una perdita di gas dal sottosuolo. Una scena non nuova a Fiumicino, dove già nel 2013 si verificò un episodio identico alla rotatoria di Coccia di Morto. Per questo, a seguito di indagini geognostiche e sondaggi occorrenti per la progettazione del nuovo impalcato, Anas per garantire la sicurezza degli utenti, ha predisposto la chiusura del viadotto dell'Aeroporto lungo la strada statale 269 "della Scafa". 

Geyser sotto al viadotto a Fiumicino

Sul posto per effettuare un sopralluogo insieme all’assessore ai Lavori pubblici Caroccia e alla Comandante della Polizia locale Franchini il sindaco del Comune aeroportuale Esterino Montino: “Una ditta dell’Anas che stava facendo dei sondaggi sotto il viadotto – spiega – nel tratto tra via Montgolfier e l’aeroporto, proprio per capire se il ponte va consolidato o demolito e ricostruito, evidentemente è arrivata a una profondità di oltre 30 metri causando la fuoriuscita del gas. Sappiamo che in queste aree all’altezza di 30-35 metri di profondità ci sono sacche di gas. Sono già fuoriuscite durante i sondaggi per il nuovo porto commerciale e sulla rotonda di Coccia di Morto, con i sondaggi di Italgas. Questo gas di tipo vulcanico erompe con una spinta molto forte, di circa 5-6 metri di altezza, in questo caso lambendo il viadotto dell’aeroporto. L’intervento di chiusura del geyser è stato fatto questa mattina da Anas e ora piano piano si tornerà alla normalità e alla prosecuzione dei sondaggi”.

“Per fortuna – aggiunge Montino – che avevamo previsto l’intervento sul viadotto con la predisposizione di una viabilità alternativa che unisse Ostia e Isola sacra con l’aeroporto. Dal viadotto si scende su via Montgolfier, si percorre un tratto del corridoio C5 messo in funzione insieme alla Città Metropolitana e poi si prosegue verso l’aeroporto. In queste ore si sta lavorando anche alla rotatoria sulla Portuense e alla ciclabile che unirà quella su via Portuense a quella su via Lago di Traiano. Diamo in questo modo una risposta concreta alle inevitabili problematiche di traffico che comportano questi interventi, sperando che i lavori di Anas inizino e si concludano presto”.

Chiusa via dell'Aeroporto 

Nel dettaglio è stata predisposta la chiusura della statale dal km 0,000 al km 0,850, in entrambe le direzioni dalle ore 19.00 di questa sera fino alle ore 8.00 del 21 dicembre. Come informa Anas il traffico proveniente da Via del Mare ed Ostia e diretto a Fiumicino, verrà deviato al km 0,850 su Via di Montgolfier e Via Portuense e successivamente attraverso le altre viabilità comunali. Il traffico proveniente da Fiumicino e diretto ad Ostia , dovrà attraverso le varie viabilità comunale e Via Portuense immettersi da Via Montgolfier sulla S.S. 296 al km 0,850. 

"La strada è, al momento, interrotta nel tratto compreso tra via Marchetti e via Montgolfier in entrambi i sensi di marcia - spiega la Comandante della Polizia Locale, Lucia Franchini - e il traffico è regolato dalle nostre pattuglie, immediatamente giunte sul posto". "Siamo in contatto con Anas che dovrà gestire tecnicamente l'intervento - dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia -. Domani si effettueranno i dovuti sopralluoghi e ci siamo messi a disposizione di Anas nel caso fosse necessaria la nostra collaborazione sperando che si risolva prima possibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento