rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Sulla carta una galleria d'arte, ma oltre a quattro quadri esposti vendeva alimenti e drink

La scoperta da parte degli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale nella zona di Fontana di Trevi

Sulla carta una galleria d'arte ma in realtà un locale dove si somministravano bevande ed alimenti. E' quanto scoperto dalla Polizia Locale di Roma Capitale nella zona di Fontana di Trevi. Nel corso di alcune verifiche amministrative gli agenti  hanno riscontrato numerose anomalie presso l'esercizio che, con una autorizzazione di galleria d'arte, svolgeva irregolarmente un'attività che nulla aveva a che fare con il titolo concesso. Al posto delle opere d'arte, solo 4 i quadri esposti, aveva allestito tavoli e sedie per somministrare alimenti e drink. I 'caschi bianchi' hanno contestato al titolare violazioni per migliaia di euro. Dall'occupazione di suolo pubblico alle insegne, tutto completamente abusivo.

Controlli amministrativi della Polizia Locale 

La scoperta nell'ambito di alcuni controlli attuati dalla Polizia Locale in diverse zone della Capitale. Al termine delle verifiche gli agenti apposto i sigilli a due locali e riscontrato oltre 30 irregolarità amministrative negli esercizi controllati nelle zone della movida. Elevate sanzioni per circa 35.000 euro.

Galleria arte irregolare Trevi 5-2

Sigilli a due locali 

Nel corso delle operazioni di questo fine settimana, il reparto della Polizia Amministrativa del I Gruppo Trevi è intervenuto per dare esecuzione ai provvedimenti, emessi dal I Municipio, per la cessazione di due attività di somministrazione di alimenti e bevande site,  rispettivamente, a Lungotevere Ripa ed in Corso Vittorio Emanuele II. Gli esercizi erano privi dei regolari titoli autorizzativi. Nel primo caso è stato possibile dar corso ad un'ordinanza di chiusura, emessa alcuni anni fa, che solo un ricorso al Tar, ora dichiarato perento, aveva provvisoriamente sospeso. Diversa la situazione del locale di Corso Vittorio Emanuele che, abilitato esclusivamente come laboratorio, effettuava invece somministrazione di cibi e bevande in forma abusiva. 

Ordinanza anti alcol 

Gli agenti dei Gruppi I Centro, II Sapienza, Gssu (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) e Gpit (Gruppo Pronto Intervento Traffico) anche in questo weekend hanno proseguito le attività d controllo nelle aree maggiormente interessate dal fenomeno "movida", dal quartiere San Lorenzo al Centro Storico e Trastevere. Effettuati circa 200 accertamenti amministrativi, la maggior parte dei quali mirati a verificare il rispetto dell'ordinanza 105/2018, e riscontrate 12 violazioni per la mancata osservanza del provvedimento anti-alcol. Particolare attenzione anche al fenomeno dei parcheggiatori abusivi ed ai controlli di polizia stradale, con circa 130 sanzioni ed oltre 70 veicoli rimossi per soste irregolari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulla carta una galleria d'arte, ma oltre a quattro quadri esposti vendeva alimenti e drink

RomaToday è in caricamento