Necropoli a Guidonia: rubato il teschio di un bambino dell'antica Roma

Dopo la denuncia degli atti di vandalismo a colpi di piccone, il Mibact rende nota un'altra amara scoperta nell'area di via della Selciatella: "Necessaria guardiania h24"

I reperti archeologici trovati in via della Selciatella

Prima l'importante scoperta, poi l'allarme su vandali e curiosi e alla fine l'amara sorpresa. Ad essere depredati dei loro preziosi reperti archeologici gli scavi che si stanno eseguendo in via della Selciatella, a Guidonia, dove è stato trafugato il teschio di uno dei neonati sepolti nell'area scoperta a ridosso del parco archeologico dell'Inviolata. Il furto è stato reso noto oggi ma risale a prima dell'8 ottobre.

VANDALI E CURIOSI - Un'area da tutelare, in relazione alla quale era già stata lanciata l'allerta da parte del sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubies. Erano già noti gli assalti a colpi di piccone del pavimento della fornace ritrovata nel corso dei sondaggi per nuova viabilità di Tor Mastorta e la distruzione di un paio di calzari rinvenuti all’interno di alcune tombe. Ora però è lo stesso Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) a comunicare al sindaco della Città dell'Aria del trafugamento dal sito di scavo avvenuto all'inizio dello scorso mese di ottobre.

GUARDIANIA H24 - Il soprintendente ai Beni archeologici del Lazio, Elena Calandra ha così deciso di inviare al primo cittadino un decalogo di prescrizioni a garanzia dello scavo: una guardiania anche nelle ore notturne e serali; il coinvolgimento, in ragione dell’interesse storico topografico del sito e della sua estensione di almeno un altro archeologo a supporto dell’incaricata Valentina Cipollari e di un antropologo di comprovata professionalità per procedere alla catalogazione necessaria prima di rimuovere le numerose sepolture emerse nel corso della ricerca.

TUTELA DEI BENI RINVENUTI - Condizioni necessarie, scrive Calandra, “alla prosecuzione della ricerca sul terreno che è finalizzata a circoscrivere l’area di interesse archeologico per permettere la tutela dei beni rinvenuti e una valutazione approfondita dell’opera pubblica in corso di realizzazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento