menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Rubano cavi elettrici in rame nell'ex concessionaria, poi li caricano sui passeggini e scappano

In manette una 52enne, ricercati i quattro complici. Il furto nella zona di Torre Gaia

Ladri "d'oro rosso" a Torre Gaia. Erano le 17:00 di mercoledì pomeriggio quando l'addetto alla sorveglianza di un ex concessionario Ford di piazzale Van Gogh, zona Torre Gaia-Fontana Candida, ha telefonato al 112 riferendo di aver notato l’improvvisa assenza di energia elettrica e successivamente la manomissione della catena e del lucchetto del cancello d’ingresso.

Giunti nei pressi dell’edificio della periferia est della Capitale, gli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti, hanno appreso, via radio dalla Sala Operativa, che il denunciante, accortisi del furto dei cavi elettrici, stava inseguendo in auto un gruppo di persone appiedate - due uomini e tre donne di etnia Rom  - con al seguito alcuni passeggini.

Durante la fuga i 5 si sono divisi e, mentre i 2 uomini si sono dileguati all’interno della stazione metro di “Grotte Celoni”, le 3 donne hanno proseguito nella fuga in direzione di viale Tor Bella Monaca.

Sulle tracce dei fuggitivi, i poliziotti, in via del Fuoco Sacro, sono riusciti a rintracciare e a bloccare una delle donne intenta a spingere un passeggino. All’interno di questo, è stato rinvenuto un enorme sacco contenente numerosi cavi elettrici in rame pari a 12 chili circa oltre ad arnesi atti allo scasso tra cui un martello con punta e taglio, un cacciavite e due torce.

Accompagnata negli uffici del VI Distretto Casilino, la donna, identificata per una cittadina romena di 52 anni, è stata arrestata per furto aggravato. Proseguono le indagini per l’identificazione dei complici.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento