Furto di rame dal deposito Ama: otto persone finiscono in manette

Arrestate sei donne e due minori. Notati dai carabinieri mentre si allontanavano dal deposito, sono stati bloccati e arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso

Ennesimo tentativo di furto di rame. Con una curiosità: ancora una volta protagoniste sono delle esponenti del gentilsesso . Soltanto due giorni fa erano state arrestate altre due ladre di rame, intente a trafugare il metallo da un cantiere dell'A24. Ieri invece,  i carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli, arrestato 8 persone: per l'appunto 6 donne e 2 uomini, tutti nomadi, provenienti dal campo di via Luigi Candoni, quasi tutti già noti alle forze dell’ordine, sorpresi a rubare materiale ferroso e rame dal deposito A.M.A. di via Arturo Martini. La banda, in questo caso era composta da elementi di età compresa tra i 14 e i 52 anni.

Dopo aver forzato il cancello d’ingresso del deposito, i predoni hanno fatto razzia del prezioso materiale. Mentre si allontanava dal deposito con il bottino però, il gruppo è stato notato da una pattuglia dei carabinieri. Tutti i componenti sono stati immediatamente bloccati dai Carabinieri: i sei maggiorenni, tra cui un uomo, sono stati accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito per direttissima, mentre i due minorenni, un maschio e una femmina, sono stati associati presso il centro di via Virginia Agnelli. A tutti è stato contestato il reato di furto aggravato in concorso. Il materiale rubato, recuperato dai militari dell’Arma è stato riconsegnato al responsabile del deposito dell’azienda municipalizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AMA RINGRAZIA I CARABINIERI - Tramite il proprio presidente Piergiorgio Benvenuti, Ama ha espresso tramite un comunicato, la propria gratitudine nei confronti dei carabinieri per il servizio prestato: “Uno dei nostri centri di raccolta è stato nuovamente oggetto di una tentata razzia. I malviventi, che hanno preso di mira la struttura di via Arturo Martini a Corviale, sono stati assicurati alla giustizia. Per questo ci tengo a ringraziare i carabinieri che, impegnati nell’opera di pattugliamento del territorio, hanno sorpreso in flagrante e subito fermato i ladri. I centri di raccolta Ama, fanno purtroppo  sempre più gola alla microcriminalità prevalentemente per la presenza di rifiuti da cui poter estrarre del rame. La collaborazione costante con gli operatori delle Forze dell’Ordine è fondamentale e ci aiuta enormemente a svolgere il nostro lavoro quotidiano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento