Sfondano la vetrina di un minimarket e tentano la fuga con 6mila euro di alimenti e detersivi

I due ladri, 39 e 35 anni, sono stati fermati dai Carabinieri dopo un inseguimento a piedi

Immagine d'archivio

Si erano già appropriati di generi alimentari e detersivi per oltre 6.100 euro, quando gli sono piombati addosso i Carabinieri del Nucleo Radiomobile che li hanno arrestati. A finire in manette con l’accusa di furto aggravato in concorsoun 39enne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine, e una ragazza romana di 35 anni, incensurata.

Nella notte, la coppia di ladri aveva forzato la porta d’ingresso di un market nel quartiere Alessandrino, in via Aufidio Namusa – gestito da un cittadino del Bangladesh e in quel momento chiuso – utilizzando un tubo in ferro per impalcature, iniziando a fare razzia di merce.

Il rumore da loro prodotto ha, evidentemente, messo in allarme alcuni residenti che hanno fatto scattare la segnalazione al 112, consentendo ai Carabinieri di intervenire in tempo utile per bloccare i ladri, dopo un breve inseguimento a piedi, e recuperare l’intera refurtiva. I due arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento