menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le anfore romane sequestrate dalla polizia a Fiumicino

Le anfore romane sequestrate dalla polizia a Fiumicino

Poliziotti indagano per un furto e trovano due anfore di epoca romana

Rinvenuta anche la refurtiva fatta sparire da una ditta di materiali edili. Denunciati padre e figlia

Stavano cercando i ladri che avevano rubato materiale edile in uno "smorzo" ed hanno trovato e sequestrato due anfore di epoca romana. Succede a Fiumicino, dove la polizia ha poi denunciato padre e figlia.

Le indagini del commissariato del Comune aeroportuale, diretto da Catello Somma, sono partite da un furto presso un deposito di materiale edile di una ditta di costruzioni; le prime tracce alcuni numeri della targa di un furgoncino visto allontanare dal “luogo del delitto”. I poliziotti, incrociando i pochi elementi nella banca dati Interforze, sono arrivati ad un sospettato, tra l’altro ricercato per un ordine di carcerazione emesso dalla magistratura romana pochi mesi fa. 

Individuato in un caseggiato in una delle vie parallele al corso del Tevere il possibile nascondiglio del sospettato, quando gli agenti si sono avvicinati alla casa l’uomo, vistosi scoperto, è fuggito per le campagne mentre in casa è rimasta la figlia.

Durante la successiva perquisizione, oltre al rinvenimento di buona parte della refurtiva e del furgoncino usato per il furto, sono state trovate, nascoste in un magazzino, 2 anfore verosimilmente di epoca romana. Tutto il materiale è stato sequestrato ed i 2 manufatti antichi verranno controllati dagli esperti; la figlia è stata indagata in stato di libertà mentre l’uomo è tuttora ricercato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento