Don Bosco: ladri di catalizzatori a caccia di marmitte da rubare

I due sono stati trovati in piazza Quinto Curzio al lavoro sotto un'automobile. I malviventi a caccia del rodio contenuto nei tubi di scappamento

Foto autoblog.it

Il  business dei ricettatori si arricchisce di un nuovo articolo: il ricercatissimo rodio contenute nei catalizzatori delle marmitte auto. Quasi sempre i ladri specializzati in questo insolito tipo di furto si muovono  in due. Uno fa da palo e l’altro si dedica al 'lavoro sporco'. Si infila sotto l’autovettura, svita i bulloni che sorreggono il prezioso pezzo della marmitta, lo smonta e il gioco è fatto.

LADRI DI NOTTE - Questa volta però le cose sono andate diversamente. Una segnalazione anonima al 113 della Questura, giunta alle 4 del mattino, ha messo in allarme gli operatori della Sala Operativa, che hanno subito inviato sul posto l’autoradio del Commissariato di zona.

POLIZIOTTI CON I FARI SPENTI - Ci troviamo in piazza Quinto Curzio, in zona Don Bosco. Gli agenti, arrivati con l’auto della polizia a fari spenti e con un filo di gas per fare meno rumore possibile, giunti a pochi metri dal posto segnalato hanno sorpreso uno dei due, in piedi, appoggiato ad un’autovettura. Quando gli è stato chiesto di esibire i documenti e il motivo per il quale fosse li a quell’ora, l’uomo ha mostrato un certo imbarazzo.

COMPLICE AL LAVORO SOTTO L'AUTO - Intanto, insospettito dai rumori provenienti da sotto l’auto parcheggiata, il secondo operatore si è chinato per controllare ed ha sorpreso il complice che, sperando di non essere visto, aveva smesso di 'lavorare' nella speranza di farla franca.

QUATTRO CATALIZZATORI - Scongiurato l’ennesimo furto, gli agenti hanno recuperato altri 4 catalizzatori, trovati all’interno dell’auto con la quale  erano giunti sulla via, risultata di proprietà della fidanzata di uno dei due.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DUE ARRESTI - Identificati in due cittadini albanesi, rispettivamente di 35 e 30 anni, e con diversi precedenti di polizia, gli stranieri sono stati accompagnati in ufficio dove, al termine delle procedure, sono stati arrestati per il reato di furto e ricettazione. Sono in corso indagini per cercare di scoprire dove e a chi siano stati rubati gli altri catalizzatori rinvenuti nell’auto, per restituirli ai legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento