Rubano carburante e per evitare arresto tentano di corrompere carabinieri con 100 euro

In manette due uomini di 46 e 36 anni. Quando sono stati bloccati dai Carabinieri, i furfanti avevano già riempito tre taniche da 25 litri ciascuna

Prima il furto di carburante, poi la tentata corruzione. E' quanto successo a Fiano Romano dove i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato un 46enne moldavo e un 36enne romeno, quest'ultimo già noto alle forze dell’ordine, per furto aggravato in concorso di carburante.

I militari hanno sorpreso i due all’interno del parcheggio pubblico di via Cavallini mentre erano intenti ad asportare, mediante un tubo di gomma, il gasolio dal serbatoio di un camion in sosta, di proprietà di una società di logistica con sede nella provincia di Catania. Quando sono stati bloccati dai Carabinieri, i due stranieri avevano già riempito tre taniche da 25 litri ciascuna.

Per evitare l’arresto, il cittadino romeno offriva ai Carabinieri la somma di 100 euro e per questo veniva accusato anche per il reato di istigazione alla corruzione. I due malviventi sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni, a disposizione dell'Autorità Giudiaziaria di Rieti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento