Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Pinciano / Via Piave

Ruba fondo cassa in un bar di via Piave. Bloccato e arrestato dai Carabinieri

E' successo alle 4 di questa mattina. L'uomo, di 26 anni, è entrato nel bar infilandosi da una fessura della serranda lasciata aperta dai dipendenti del locale, impegnati nelle operazioni di routine per l'allestimento mattutino

Ha tentato di rubare il fondo cassa di un bar di via Piave, ma è stato bloccato dai Carabinieri che lo hanno arrestato per furto aggravato. E' successo questa mattina alle 4, quandp il 26enne romeno ha approfittato di una fessura per infilarsi dalla serranda socchiusa dentro il locale, mentre i dipendenti erano impegnati nelle operazioni di routine per l’allestimento mattutino. L'uomo, già conosciuto dalle Forze dell'ordine, dopo aver forzato un tiretto si è impossessato del fondo cassa ed è riuscito, in pochi istanti e senza farsi scoprire dai dipendenti del bar, a fuggire con la refurtiva nascosta sotto la felpa e ad allontanarsi in strada con passo svelto.

La sua strana premura e le circostanze orarie hanno indotto i Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia, in quel momento in servizio di pattuglia nella zona, a fermare il giovane per sottoporlo ad un controllo. L’agitazione alla vista dei militari e gli strani rigonfiamenti delle tasche della felpa hanno fatto il resto: sottoposto alla perquisizione, il cittadino romeno è stato trovato in possesso di 16 tubetti di carta per monete, del tipo utilizzato dagli esercizi commerciali, contenenti complessivamente oltre 230 euro. Nel frattempo, i dipendenti del locale, che si erano resi conto dell’ammanco, avevano dato l’allarme alle Forze dell’ordine e, dopo pochi minuti, i militari si sono presentati al bar restituendo la refurtiva recuperata. Il 26enne è stato arrestato e accompagnato in caserma, dove rimarrà a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba fondo cassa in un bar di via Piave. Bloccato e arrestato dai Carabinieri

RomaToday è in caricamento