menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba auto nel parcheggio dell'ospedale, poi si giustifica: "Me l'ha data un amico per lavarla"

Decisivo per rintracciare l'auto il segnale gps attivato dalla compagnia assicuratrice

"L'auto me l'ha data un amico per lavarla". Si è giustificato così un 38enne italiano arrestato dagli agenti della polizia di Stato del commissariato Aurelio per furto aggravato. 

L’autovettura era stata lasciata dalla proprietaria nel parcheggio dell’ospedale dove si era recata per sottoporsi a delle cure chemioterapiche. Dal momento che poco dopo, la stessa macchina doveva essere ritirata dalla figlia, per evitarle problemi con l’accesso in ospedale - considerate le normative anti Covid -, le aveva lasciato le chiavi sotto il tappetino, lato passeggero.

Il posizionamento delle chiavi però non è sfuggito al 38enne il quale ne ha approfittato per rubare il veicolo. L’allarme è scattato quando la figlia, provando ad individuare il mezzo nel parcheggio dell’ospedale, seguendo le indicazioni datele dalla madre, non riusciva a trovarlo.

Subito quindi la telefonata alla compagnia assicuratrice che, seguendo il segnale “GPS”, ha a sua volta allertato il 112 NUE. La sala operativa della Questura di Roma, ha così fatto “da ponte” con le volanti della Polizia di Stato, del commissariato Borgo e con l’istituto assicurativo che ha monitorato in tempo reale lo spostamento dell’autovettura.

Pochi istanti dopo, individuata la macchina ferma nei pressi di un autolavaggio in via Gregorio XI, gli agenti hanno subito bloccato il 38enne intento a rovistare all’interno del mezzo, il quale, sorpreso dalla presenza dei poliziotti, ha dichiarato che si trovava lì per lavare la macchina di proprietà di un suo amico. Accompagnato presso gli uffici del commissariato Aurelio, al termine degli accertamenti l'uomo è stato arrestato per furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento