rotate-mobile
Cronaca Anzio / Riviera Zanardelli

Anzio, il rumore del tentato scasso sveglia i vicini: un arresto

L'uomo stava cercando forzare la porta di un'agenzia di viaggi in via Riviera Zanardelli. Avvertito il 113, la Polizia lo ha colto sul fatto

È stato tradito dal rumore del metallo della porta che stava cercando di scassinare. I vicini si sono svegliati e hanno avvertito il 113. Così V.V. 35enne, originario di Nettuno, conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato Anzio-Nettuno, diretto dal dr. Mauro Barone, per il reato di tentato furto in flagranza. Il tentativo di furto, ai danni di un'agenzia di viaggio di via Riviera Zanardelli ad Anzio.

Alle ore 6.40 un uomo armato di un crick per auto, stava forzando la porta di ingresso di un esercizio commerciale, ma i rumori  provocati dal metallo della porta, hanno attirato l’attenzione dei vicini che hanno telefonato al 113. Pochi minuti ed un equipaggio del Commissariato di zona era già sul posto. Quando gli agenti sono arrivati, l’uomo era ancora intento al suo “lavoro”. Accortosi della presenza della Polizia ha abbandonato tutto e si è dato alla fuga ma è stato bloccato dagli agenti.

La serratura della porta d’ingresso dell’agenzia di viaggi, era  vistosamente danneggiata e lì vicino gli agenti hanno recuperato e sequestrato il crick usato per forzare la serratura. 

Le indagini hanno permesso di accertare che era stata commesso un furto anche all’interno di un negozio di frutteria poco distante dall’agenzia, per cui sono in corso accertamenti per verificare la responsabilità del 35enne.  Accompagnato negli uffici del Commissariato, per V.V. sono scattate le manette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anzio, il rumore del tentato scasso sveglia i vicini: un arresto

RomaToday è in caricamento