Cronaca Civitavecchia

Ricettatore bloccato al porto di Civitavecchia: nel bottino anche abiti per bambino e giocattoli

L'uomo si stava per imbarcare verso Tunisi: denunciato

Al termine di mirati controlli, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno denunciato per ricettazione H.J., 28enne tunisino.

Rubati anche abiti per bambino e giocattoli

Ieri notte, l’abitazione di un assessore del Comune di Perugia è stata svaligiata. A rendere più deprecabile il gesto è stato il fatto che, oltre ad oggetti di valore quali un pc portatile, un lettore mp3 ed uno Smart TV 48”, i malfattori hanno asportato anche un significativo quantitativo di abiti per bambino e giocattoli.

Le indagini e la pista di Civitavecchia

Le indagini iniziate dai Carabinieri di Perugia hanno portato ad una pista che si è sviluppata a Civitavecchia. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Civitavecchia hanno fatto il resto. Le investigazioni si sono concentrate sul 28enne, in Italia con regolare permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari. 

Ricettatore bloccato al porto: refurtiva recuperata

Appreso che lo stesso si sarebbe dovuto imbarcare dal porto di Civitavecchia per raggiungere Tunisi, i Carabinieri hanno atteso il momento propizio per poi bloccarlo e condurlo nel luogo dove, in attesa dell’imbarco, custodiva la totalità della refurtiva del valore complessivo di migliaia di euro che è stata completamente recuperata.

Ricettatore deferito ad autorità giudiziaria

Il malvivente è stato deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria per il reato di ricettazione. Sono in corso ancora attività di indagine per verificare se l’uomo sia anche l’autore del furto e se possa aver perpetrato ulteriori reati con lo stesso modus operandi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricettatore bloccato al porto di Civitavecchia: nel bottino anche abiti per bambino e giocattoli

RomaToday è in caricamento