Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Apre il taxi con un jammer e ruba soldi e portafogli del tassista

Il ladro fermato in flagranza di reato dai carabinieri

Un jammer, ovvero un disturbatore di frequenza. Questo l'attrezzo del mestiere utilizzato da un ladro per aprire le auto e svaligiarle. Ultimo obiettivo del predone un taxi, parcheggiato in zona San Pietro. Sono poi stati i carabinieri ad arrestare in flagranza un georgiano di 54 anni, poiché utilizzando il jammer, aveva poco prima inibito il sistema di chiusura di un taxi, per poi asportare dal suo interno un portafogli con all’interno 300 euro in contanti. 

Auto dei turisti nel mirino dei ladri 

Sempre i carabinieri della compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due cittadini di origini bosniache di 18 e 29, domiciliati nel campo nomadi di via Candoni, sorpresi subito dopo aver infranto il vetro della portiera posteriore di un’auto in sosta con targa francese in via delle Fornaci, asportando dal suo interno una valigia. Refurtiva recuperata e riconsegnata alla vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il taxi con un jammer e ruba soldi e portafogli del tassista
RomaToday è in caricamento