rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

Calciatori in campo e ladri negli spogliatoi: saccheggiate due squadre d'Eccellenza

Ad essere presi di mira gli oggetti personali dei calciatori del Casal Barriera e dell'Audace

Sconfitti sul campo ma soprattutto amareggiati per quanto accaduto negli spogliatoi. Sono state decine le squadre impegnate nella seconda partita del turno di Coppa Italia Eccellenza giocate nel corso del weekend appena trascorso. Fra gol e vittorie anche due furti, subiti dai giocatori del Casal Barriera e dell'Audace Genazzano, mentre i calciatori e lo staff tecnico erano intenti a giocarsi il passagglio del turno rispettivamente contro la Lupa Frascati e la Luiss, allo stadio del Comune dei Castelli Romani ed al campo del Don Orione

Furto negli spogliatori Lupa Frascati - Audace 

A denunciare gli episodi le due società vittime dei ladri. "Spiacevole episodio al rientro negli spogliatoi i nostri ragazzi hanno trovato il locale a soqquadro, spariti tutti gli effetti personali dei ragazzi (cellulari chiavi, scarpe, carte) - denunciano senza mezzi termini dall'Asd Audace 1919 -. Attimi di panico, rabbia,nervosismo, la società ed i ragazzi volevano abbandonare la partita poi con senso di responsabilità in primis i ragazzi seppur provati psicologicamente hanno deciso di continuare a giocare dimostrando un grosso attaccamento alla squadra. La domanda è questa tutte le regole che ci impongono (giustamente) per poter continuare a giocare,mascherine tamponi ect. poi si lasciano entrare indisturbati ladri e affini a compiere questa nefandezza i guardiani o chi dovrebbe vigilare affinché nell’area spogliatoio non entri nessuno dov’erano"? Per la cronaca la Lupa Frascati ha poi passato il turno vincendo ai calci di rigore dopo che il match era terminato 1 a 1.

Furto negli spogliatori Lupa Luiss - Casal Barriera 

Da Frascati a Roma cambia il campo da calcio ma non quanto accaduto negli spogliatoi dei giocatori del Casal Barriera, impegnati al campo Don Orione contro la Luiss. Anche in questo caso doppia beffa, prima sul campo dove la squadra di casa si è imposta per 3 a 1 qualificandosi al turno di Coppa Italia Eccellenza, e poi negli spogliatoi. A denunciare l'accaduto il presidente della squdra romana Carlo D'Alonzo: "Un episodio increscioso, subire un furto negli spogliatoi non è certo il modo in cui avremmo auspicato di iniziare l'annata. Anche la LUISS, società che è ospitata dal Don Orione con cui ha un contratto di affitto del campo, si è detta dispiaciuta. Il rammarico maggiore però è che episodi di questo tipo sembrano essere una consuetudine, visto che ci hanno detto che è successo già altre volte, e che un custode che era presente non ha saputo dire altro se non che stava vedendo la partita nel momento in cui sarebbe successo tutto. La LUISS ci ha assicurato che si adopererà per provvedere personalmente a migliorare una sicurezza che al momento è insufficiente, certo è che tornare negli spogliatoi e vedere i miei ragazzi perdere effetti personali a cui erano molto legati è stato brutto. Ad oggi abbiamo sporto denuncia con la speranza che questo trattamento non tocchi ad altri dopo di noi”.

In chiusura il presidente dedica un paio di battute anche alla prestazione della squadra: “Nonostante la sconfitta sono molto contento dell'atteggiamento dei ragazzi. Ho visto in loro la volontà di giocare, di andare a far gol e di continuare a lottare. Magari eravamo un po' imballati sulle gambe per i carichi di lavoro ma ho visto segnali confortanti in vista del campionato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciatori in campo e ladri negli spogliatoi: saccheggiate due squadre d'Eccellenza

RomaToday è in caricamento