Razziavano le boutique del Centro, 2 arresti. Rinvenuta merce per 20mila euro

I carabinieri smantellano una banda di taccheggiatori. La refurtiva destinata al mercato dell'Est Europa. I malviventi trovati a scaricare borsono pieni di merce trafugata in via Palestro

La refurtiva recuperata dai carabinieri

Facevano razzie nelle boutique del Centro Storico di Roma. A sgominare una banda di 5 taccheggiatori i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma che hanno scoperto i malviventi, tutti romeni, con oltre 500 capi d’abbigliamento griffati rubati dai negozi del centro storico della Capitale e destinati al mercato romeno. Due romeni di 18 e 20 anni sono stati arrestati e altri tre connazionali di 24, 37 e 47 anni sono stati denunciati in stato di irreperibilità.

ARRESTATI IN VIA PALESTRO - L’episodio risale alle 22 di ieri sera quando i militari, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, hanno notato i due giovani a via Palestro, poco distante dalla stazione Termini, mentre scaricavano da un’autovettura noleggiata due sacchi neri. I Carabinieri li hanno subito controllati rinvenendo all’interno delle grandi buste alcune borse schermate, adatte ad eludere i sistemi antitaccheggio, nonché numerosi capi di abbigliamento ancora muniti delle placche antitaccheggio.

CON LE CHIAVI DELL'HOTEL - Il 18enne e il 20enne erano in possesso delle chiavi di due camere di un hotel adiacente e  pertanto i Carabinieri, insospettiti, le hanno perquisite. I sospetti si sono rivelati fondati perché all’interno sono stati rinvenuti altri ben nove sacchi contenenti complessivamente 482 capi di abbigliamento, scarpe ed accessori delle migliori marche oltre ad altre borse schermate. I Carabinieri, dopo aver consultato le schede alloggiati, hanno scoperto che le stanze erano assegnate anche agli altri 3 romeni ma che al momento non erano presenti ma che sono stati denunciati in stato di irreperibilità e quindi ricercati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

20MILA EURO DI REFURTIVA - La merce, del valore di circa 20mila euro, è stata sequestrata. I due arrestati, invece, sono stati tradotti presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento