Cronaca

Furti e rapine, cinque arresti: saccheggiavano i negozi

Cinque persone arrestate e una denunciata a piede libero, è il bilancio dei servizi antifurto e antirapina predisposti dai Carabinieri di Roma a difesa degli esercizi commerciali

Ieri si sono registrati diversi arresti eseguiti, a pochi minuti l’uno dall’altro e in varie zone della Capitale. Cinque persone arrestate e una denunciata a piede libero, è il bilancio dei servizi antifurto e antirapina predisposti dai Carabinieri di Roma a difesa degli esercizi commerciali.

VIA COLA DI RIENZO - Le prime due a finire in manette sono state due ragazze, una badante cubana di 25 anni ed una baby sitter peruviana di 31 anni, entrambe già conosciute dalle forze dell’ordine, che avevano razziato un negozio di occhiali e uno di biancheria intima di via Cola di Rienzo. Le giovani sono state bloccate dai Carabinieri della Stazione Roma Prati e la refurtiva, del valore di circa 300 euro, interamente restituita ai responsabili dei negozi “visitati”.

STAZIONE TERMINI - Una pregiudicata della provincia di Viterbo di 54 ani, invece, ha preferito fare “shopping gratis” nell’area commerciale della Stazione Termini. La donna, al momento del fermo operato dai Carabinieri del Nucleo Scalo Termini, si era già appropriata di oltre 300 euro di articoli di bigiotteria e di abbigliamento, dai quali aveva opportunamente rimosso le placche antitaccheggio.

PORTE DI ROMA - Al centro commerciale “Porte di Roma”, i Carabinieri della Stazione Roma Nuovo Salario hanno arrestato un cittadino tunisino di 28 anni, incensurato, che aveva asportato dagli scaffali di un negozio di abbigliamento alcuni capi di vestiario.

CINECITTA' DUE - Un altro centro commerciale, “Cinecittà 2” di via Palmiro Togliatti, è stato scelto da una pregiudicata romana di 27 anni: i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma l’hanno arrestata dopo essere stata scoperta dal personale di vigilanza di un negozio di articoli per bambini, in uno dei camerini, a nascondere su di sé numerosi capi
di abbigliamento del valore complessivo di circa 500 euro.


MONTESPACCATO - A Montespaccato, infine, i Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere e della  Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento “Lazio”, impegnati in una serie di servizi di controllo in tutto il quartiere, hanno denunciato a piede libero una cittadina romena di 41 anni che stava razziando gli scaffali di un negozio di abbigliamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e rapine, cinque arresti: saccheggiavano i negozi

RomaToday è in caricamento