Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Marmitte a ruba a Roma: boom di furti e di automobilisti appiedati dal "nuovo" business

La testimonianza di una vittima: "Solo a Bravetta hanno rubato una dozzina di catalizzatore nell'arco degli ultimi dieci giorni"

Foto facebook Casal Bruciato Comitato di Quartiere (segnalazioni e informazioni )

"A signò le hanno rubato il catalizzatore pure a lei"? Solo stamattina è 'a terza persona che che viene qui in officina a fasselo cambià". A parlare è un meccanico di periferia. Parole che rendono bene l'idea della nuova preoccupazione degli automobilisti romani alle prese con una banda di ladri meccanici interessata a quanto contenuto nei catalizzatori delle vetture. 

Dal Don Bosco a Casal Bruciato, passando per Bravetta e La Pisana. Nel mirino dei ladri i catalizzatori delle marmitte, smontati e depredati da decine di automobili lasciate in sosta sulla pubblica via. Ma cosa c'è dietro al furto di questi componenti dei tubi di scarico? A rendere appetibili le marmitte i "metalli preziosi" contenuti nei vecchi catalizzatori, platino, palladio e rodio. Fogli e rivestimenti di metalli  che sul mercato nero sono rivenduti a caro prezzo. Un business favorito dalle tenebre e dallo stato di coprifuoco in cui si trovano Roma e tutte le città del Bel Paese, con i ladri meccanici che sembrano imprendibili la maggior parte delle volte. 

Un vero e proprio spauracchio per gli automobilisti romani, la maggior parte dei quali ignari di quanto rubato sotto alla loro vettura. Le vittime infatti si rendono conto che qualcosa non va all'accensione delle loro auto prese di mira magari nella notte, "con un rumore così forte che sembrano le Ferrari di Formula 1 quando rallentano in curva".

Furti alle auto a Casal Bruciato 

Numerosi i casi segnalati, e non tutti denunciati, sia nel quadrante sud ovest, che dalla parte opposta della Capitale, come a Casal Bruciato (versante nord est dell'Urbe)  dove a lanciare l'allarme è stata Stefania Martelloni, presidente del "Comitato di Quartiere Casal Bruciato segnalazioni e informazioni", con la stessa a chiedere "più controlli in zona". 

Comitato di Casal Bruciato che proprio lo scorso dicembre aveva avviato una raccolta firme per chiedere un presidio delle forze dell’ordine, denunciando i ripetuti furti alle auto e agli appartamenti tra via Smith e piazza Balsamo Crivelli. Appelli rimasti inascoltati, come testimoniato dai furti delle marmitte accertati nel quartiere del IV Municipio Tiburtino. Sei solamente nel weekend appena trascorso con altrettanti furti denunciati nello stesso quadrante della città nelle ultime due settimane. 

Ladri di marmitte a Bravetta 

Dal quadrante orientale a quello occidentale della città, cambiano i nomi delle strade ma non il copione. A raccontare in prima persona l'amara sorpresa la signora Franca, vittima del furto del catalizzatore della sua automobile in sosta nella zona di Bravetta - Buon Pastore. 

"Avevo parcheggiato la mia Volkswagen Golf sotto la finestra della cucina due sabati fa proprio per controllare e sentire eventuali sgradite sorprese - spiega la donna a RomaToday -. Dopo dieci giorni ho pensato di metterla in moto per evitare che potesse scaricarsi la batteria". Ma una volta girata la chiave: "Ho sentito un rumore fortissimo e sono stata costretta ad andare da un meccancio specializzato nella riperazione delle marmitte". 

La testimonianza di una automobilista vittima dei ladri 

Una volta arrivata all'officina "prima ancora che scendessi dalla vettura il meccanico mi ha detto: "Le hanno rubato il catalizzatore pure a lei?". Come spiega la donna residente a Bravetta, sono infatti tre gli automobilisti che solo stamattina, lunedì 26 aprile, hanno trovato la sgradita sorpresa una volta andati a riprendere le loro macchine lasciate parcheggiate fra le zone di Bravetta e La Pisana. "Sono imprendibili rapidi, silenziosi ed efficaci", le parole riferite dal meccanico alla automobilista

Una vera e propria "strage" di catalizzatori come racconta ancora Franca : "Il meccanico mi ha detto che nelle ultime settimane sono almeno una dozzina gli automobilisti che sono andati da lui a farsi cambiare il pezzo di marmita rubato. In un caso un ragazzo lo ha dovuto cambiare tre volte alla sua Golf in poche settimane". 

Catalizzatori che vanno a ruba soprattutto nelle vecchie auto, con i nuovi modelli che installano nuovi catalizzatori senza il prezioso metallo contenuto nelle marmitte che vanno a ruba. Volkswagen Golf, Volkswagen Lupo, Mercedes, Fiat Panda, Smart, Renault Clio, queste alcune delle vetture dove è presente il prezioso materiale. 

"Avendo un'auto usata - conclude la donna residente a Bravetta - ho deciso di far montare un catalizzatore usato, per cui ho speso 80 euro. Una somma che arriva anche ad oltre 150 euro per chi decide di rimetterlo nuovo". "Non ho sporto denuncia - conclude la signora Franca - perchè pensavo fosse inutile ed il mio fosse un caso isolato, ma adesso che so che non sono l'unica vittima lo farò il prima possibile così da poter informare chi dovrebbe tutelarci della siituazione oramai inostenibile che viviamo nei nostri quartieri". 

Ladri di catalizzatori nella rete della polizia al Don Bosco

Ladri di catalizzatori non sempre "imprendibili". E' il caso del Don Bosco, dove, come documentato dal nostro giornale, la banda del pit stop è entrata all'opera favorita dalle tenebre e dal lockdown. In questo caso (avvenuto la notte fra venerdì e sabato scorsi) la polizia ha poi bloccato tre ladri che avevano appena rubato un catalizzatore da sotto una Mercedes in sosta in viale dei Salesiani. 

Stamattina è stata la volta degli abitanti dei municipi XII Monteverde e XIII Aurelio, ma i casi non denunciati potrebbero essere decine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marmitte a ruba a Roma: boom di furti e di automobilisti appiedati dal "nuovo" business

RomaToday è in caricamento