Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Via delle Cave

Cave travertino: banda specializzata nei furti di macchine tagliatrici, tre colpi in due mesi

Rallentata la produzione, ingente il valore della refurtiva

Le cave di travertino comprese tra i Comuni di Guidonia Montecelio e Tivoli

Dai furti dei cavi di rame a quelli delle macchine tagliatrici. Dopo la serie di predoni di 'oro rosso' che tra il 2012 ed il 2014 hanno fatto razzia di metalli, ancora problemi per gli imprenditori delle cave di travertino della zona di Guidonia Montecelio e Tivoli, vittime negli ultimi due mesi del furto di quattro macchine tagliatrici, costosissimi strumenti utilizzati in cava per lavorare l'oro bianco della provincia nord est della Capitale. 

Furto macchine tagliatrici alle cave di travertino

Cinque i tentativi fatti da quella che si presenta come una vera e propria banda di professionisti. Quattro quelli messi a segno, nel corso dei quali sono 'sparite' quattro macchine tagliatrici (due in una volta sola). Ingente il danno economico subìto, con i macchinari rubati che hanno un valore sul mercato che varia tra i 70mila ed i 130mila euro, a seconda della marca e dell'età degli strumenti.

Banda specializzata nei furti nelle cave 

Una vera e propria banda specializzata che agisce con un modus operandi assodato: forzano i cancelli, entrato nelle cave con dei grossi camion dove poi caricano le macchine tagliatrici servendosi delle pale meccaniche presenti nelle stesse cave, mettendole in moto attraverso la manomissione del blocco di avviamento. Oltre che alle cave la banda ha rubato anche alcuni macchinari in un capannone specializzato nell'assistenza ai cavatori. 

Furti alle cave di travertino di Guidonia

Presidente del Centro Valorizzazione del Travertino Romano è Filippo Lippiello: "Dopo i predoni di cavi di metallo e rame di circa 3 anni fa, ci ritroviamo ad affrontate una nuova ondata  di furti, questa volta con una posta più alta. Furti che assumono una particolare gravità soprattutto per quello che concerne il blocco ed il rallentamento della produzione. Siamo un consorzio di imprenditori che operano nella stessa area e ci aiutiamo in caso di necessità, ma rimane il danno e la preoccupazione. Pur comprendendo le difficoltà per le forze dell'ordine che si trovano a dover garantire la sicurezza in un territorio così vasto e con pochi mezzi e uomini rispetto a quanti ne servirebbero, chiediamo alle forze di polizia di intensificare i controlli per evitare il ripetersi di questa nuova ondata di furti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cave travertino: banda specializzata nei furti di macchine tagliatrici, tre colpi in due mesi

RomaToday è in caricamento