rotate-mobile
Cronaca San Lorenzo / Viale Regina Elena

Infermiere infedele ruba farmaci dal Policlinico Umberto I, denunciato 60enne

L'uomo è stato trovato dagli agenti di polizia in possesso di aghi canule, cateteri, lacci emostatici, guanti professionali, bisturi, siringhe, soluzioni fisiologiche ed altro

Un infermiere professionale infedele che dopo aver prestato servizio al Policlinico Umberto I se ne andava via con buste cariche di farmaci rubati dallo stesso nosocomio universitario. A mettere fine al suo 'doppio lavoro' nella tarda mattinata di mercoledì scorso gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Università, che hanno poi denunciato un uomo di 60 anni colto in flagranza del reato di peculato.

DENUNCE IN POLIZIA - In particolare, a seguito di attività investigativa scaturita a seguito di alcune denunce presentate dal personale medico del nosocomio, gli investigatori sono riusciti a sorprendere l’infermiere mentre usciva dal posto di lavoro dopo aver caricato all’interno della sua autovettura due buste di plastica piene di prodotti sanitari utilizzati prevalentemente nelle sale operatorie e per curare i pazienti, degenti post operatori. 

LA REFURTIVA - In particolare sono stati rinvenute e sequestrate numerose buste per drenaggio, gli aghi cannule, cateteri, lacci emostatici, guanti professionali, bisturi, siringhe, soluzioni fisiologiche ed altro. Analogo materiale è stato rinvenuto, a seguito di ulteriore perquisizione, anche all’interno dell’armadietto professionale in uso al prevenuto al nosocomio universitario di viale Regine Elena, ubicato all’interno del reparto dove lo stesso presta la sua quotidiana attività.

REATO DI PECULATO - L’infermiere, che ha ammesso immediatamente le proprie responsabilità, è stato denunciato per il reato di peculato.  Il materiale è stato restituito al responsabile del reparto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiere infedele ruba farmaci dal Policlinico Umberto I, denunciato 60enne

RomaToday è in caricamento