Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Via delle Cave

Guidonia, cave di travertino nel mirino dei ladri: "Preoccupazione tra gli addetti ai lavori"

Il presidente del Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano invia una missiva a carabinieri e polizia: "Chiediamo un incontro con le forze dell'ordine"

Foto d'archivio

Furti a ripetizione a ritmi allarmanti, chiediamo un tavolo con le forze dell'ordine per creare un sistema di monitoraggio dell'area”. Lo comunicano le aziende del settore estrattivo di Guidonia Montecelio riunite nel Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano.

LETTERA ALLE FORZE DELL'ORDINE - Con una lettera inviata oggi giovedì 13 novembre al Tenente dei Carabinieri Alessandro Caprio e alla Dirigente del Commissariato di Polizia Mariella Chiaramonte, il Presidente del Cvtr Filippo Lippiello evidenzia “l'incremento dei furti nelle aziende che mette a repentaglio la sicurezza di chi lavora e porta a una forte preoccupazione tra gli imprenditori, gli addetti e i residenti”.

FURTI NELLA CAVE - Tra il materiale sottratto pale meccaniche, gasolio e cavi di rame che con ogni probabilità vengono poi bruciati nella vicina area di Stacchini in piena situazione emergenziale come testimoniano i fatti di queste settimane. “Vogliamo offrire la nostra piena collaborazione per affrontare questa criticità – scrive il Presidente Lippiello – chiediamo quindi un incontro con l'obiettivo di creare un sistema di monitoraggio a tutela di tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidonia, cave di travertino nel mirino dei ladri: "Preoccupazione tra gli addetti ai lavori"

RomaToday è in caricamento