Cronaca Lanuvio

Castelli Romani, furti e rapine in case e ditte edili: decapitata banda

In manette sei persone. La scoperta dei carabinieri nell'ambito dell'Operazione Bate che ha portato a smascherare un giro di cocaina dal Nicaragua a Lanuvio

Li hanno smascherati indagando su un traffico internazionale di cocaina che dal Nicaragua importava droga nella zona dei Castelli Romani. A finire nelle rete dei carabinieri del Nucleo Investigativo di via In Selci di Roma un gruppo di sei cittadini romeni, arrestati nell'ambito dell'Operazione Bate, che ha portato all'emissione di 20 ordinanze di custodia cautelare in carcere tra la province di Roma, Reggio Calabria, la Campania e la Puglia.

OPERAI AI CASTELLI - La misura cautelare ha riguardato un gruppo di operai, alcuni dei quali dipendenti della ditta per la lavorazione della pietra di Lanuvio dove veniva estratta la droga importata dal Sud America, i quali erano dediti al compimento di reati contro il patrimonio. A tali soggetti, tutti abitanti nella zona dei Castelli Romani, sono contestati una tentata rapina a mano armata che doveva essere commessa nel luglio 2012 ai danni di un internet point di Genzano, non attuata per la predisposizione di un servizio preventivo dei Carabinieri nei pressi del citato obiettivo, nonché numerosi furti di ingente valore commessi a Velletri, Aprilia e Lanuvio, sia in abitazione che presso cantieri edili.

OPERAZIONE BATE - IL VIDEO

FURTI MATERIALE EDILE - I 6 romeni privilegiavano i furti di materiale edile e di rame che poi provvedevano a rivendere. Tra i reati contestati vi è il furto di 2.500 metri di cavi di rame asportati da un impianto fotovoltaico all’interno di un cantiere edile della via Nettunense, il furto di grondaie in rame da un plesso scolastico di Lanuvio, nonché il furto di un ingente quantitativo di carburante da un cantiere di Aprilia.

Operazione Bate (3)-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelli Romani, furti e rapine in case e ditte edili: decapitata banda

RomaToday è in caricamento