rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Via Prenestina

Tor de' Schiavi: prega con la vittima per il marito morto, poi la deruba

Scoperta una 37enne che derubava anziane vittime dopo essersi guadagnata la loro fiducia. Due i colpi riconosciuti dagli investigatori a suo carico

Ciascuno ha una sua specializzazione. Il furto agli anziani era quello di una 37enne romana arrestata dagli agenti del Commissariato Prenestino, diretto dal dottor Mauro Fabozzi dopo l'ennesimo raggiro ai danni di una donna residente in zona Tor de' Schiavi. Un'indagine accurata che ha portato gli investigatori a chiudere il cerchio su alcune denunce fatte da persone che avevano subito furti nelle loro abitazioni.

DONNA IN CASA - I colpi si erano verificati tutti dopo aver fatto entrare una donna la cui descrizione era quella di una donna italiana di 40/50 anni, bassa, capelli scuri e di corporatura robusta. Denaro e gioielli i suoi obiettivi una volta entrata nella casa da ripulire.

I COLPI - Il modus operandi era sempre lo stesso, com'è emerso dai racconti delle vittime. La malvivente le avvicinava, si guadagnava la loro fiducia e si faceva invitare nel loro appartamento. Qui entrava in azione sottraendo i loro averi.

IL FURTO DEL 12 APRILE - Il 12 aprile in particolare aveva rubato oggetti e denaro per 400 euro a una signora che non ha perso tempo, denunciando l'accaduto. Quando gli investigatori sono intervenuti presso la sua abitazione, l'anziana ha raccontato di essere stata avvicinata in strada da una donna che l'aveva invitata a prendere un caffè in un famoso bar di Tor de' Schiavi, poco distante da Centocelle. In seguito si erano recate nel suo appartamento per pregare per il marito defunto. E qui il colpo.

LE INDAGINI - Dopo la denuncia, sono partite immediatamente le indagini. Un ruolo chiave lo hanno avuto le immagini acquisite presso l'esercizio commerciale. Hanno infatti permesso di individuare l'automobile della truffatrice: un veicolo blu elettrico. Dopo due giorni di perlustrazione, la 37enne romana è stata trovata. La Polizia ha notato vettura e donna mentre percorrevano via Prenestina all’altezza dell’intersezione con il grande raccordo anulare.

IL RICONOSCIMENTO - La signora è stata quindi sottoposta ad alcuni controlli e portata in commissariato. Qui è stata identificata e gli agenti hanno scoperto che aveva già precedenti per lo stesso tipo di reato. Raccolti gli elementi necessari si è passati al riconoscimento fotografico. Le due vittime interpellate hanno riconosciuto la furfante senza ombra di dubbio.

L'ARRESTO - Le prove acquisite sono state comunicate alla Procura locale che ha ottenuto dal Tribunale un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Per la 37enne sono perciò scattate le manette. Ed è stata portata ieri nella Casa Circondariale di Rebibbia con l'accusa di furto aggravato.

Le indagini invece continueranno per accertare le eventuali responsabilità dell’arrestata in altre analoghe azioni criminose. Nel frattempo però gli anziani possono difendersi da truffe simili sfruttando consigli e informazioni presenti sul sito della Polizia di Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor de' Schiavi: prega con la vittima per il marito morto, poi la deruba

RomaToday è in caricamento