Aeroporto Fiumicino: fingono di riparare strade e rubano biglietti bus per 10mila euro

Denunciati due dipendenti di una ditta di manutenzione stradale. Avevano 'prelevato' uno zaino dove erano contenuti anche 1000 euro contanti

Fingevano di riparare il manto stradale nei pressi delle biglietterie delle società di trasporto pubblico, ma in realtà stavano rubando uno zainetto contenente ticket per un valore complessivo di 10mila euro, nonché 1000 euro contanti, incasso della vendita di altri biglietti di precedenti corse. A mettere fine al doppio lavoro di due dipendenti di una ditta di manutenzione stradale, che opera all'interno dello scalo aeroportuale Leonardo Da Vinci, gli agenti di polizia della Frontiera Aerea di Fiumicino che li hanno individuati e denunciati all'Autorità Giudiziaria. 

ATTIVITA' D'INDAGINE - Le attività di indagine immediatamente poste in essere dai poliziotti, anche con l’ausilio delle registrazioni dei sistemi di videosorveglianza, hanno consentito di individuare i due operai, specializzati nel furto di biglietti per l’accesso ai bus diretti a Roma.

RITIRO DEL TESSERINO - Ai due  è stata interdetta la possibilità di lavorare all’interno dello scalo aereo, con il contestuale ritiro del tesserino aeroportuale. L’intera refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento