rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Esquilino / Via Principe Amedeo

Esquilino: un dispositivo elettronico per rubare nelle auto, preso ladro tecnologico

In manette un 58enne. I proprietari delle auto parcheggiate in via Principe Amedeo da tempo trovavano le loro macchine svuotate di borse, pacchi e ogni oggetto di valore, senza però trovare alcun segno di effrazione

Furti senza danneggiare le auto. Un marchingegno elettronico per bypassare i sistemi di sicurezza e razziare ciò che era all'interno delle vetture parcheggiate in zona Esquilino. Colpi messi a segno da un marocchino 58enne arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Piazza Dante.

Sono state alcune denunce anomale, di furto su auto formalizzate da alcuni automobilisti a spingere i militari a vederci chiaro. In effetti i proprietari delle auto parcheggiate in via Principe Amedeo trovavano le loro macchine svuotate di borse, pacchi e ogni oggetto di valore, senza però trovare alcun segno di effrazione.

I Carabinieri, che già lo scorso mese di agosto avevano arrestato il marocchino mentre agiva con lo stesso modus operandi, lo hanno riconosciuto all’interno di un auto in sosta e lo hanno bloccato, capendo subito che dietro i misteriosi furti c'era lui.

Nello specifico, i Carabinieri, in abiti civili, lo hanno notato mentre cercava di rubare due valigie dal bagagliaio. Nelle tasche del ladro, i Carabinieri hanno trovato il dispositivo elettronico, tipo jammer, e lo hanno sequestrato. L’arrestato è stato trattenuto in caserma, in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo. Dovrà rispondere di tentato furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esquilino: un dispositivo elettronico per rubare nelle auto, preso ladro tecnologico

RomaToday è in caricamento