Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via Santo Stefano Rotondo

Una banda a caccia di auto di turisti da depredare, fermati con refurtiva per 5mila euro

I tre sono stati fermati dalla polizia dopo aver infranto il finestrino di una monovolume nella zona della Basilica di San Giovanni

Una vera e propria banda a caccia di auto di turisti da depredare di valigie e trolley. Una situazione non nuova, che già in passato aveva portato ad arrestare dei ladri che agivano fra le zone di San Giovanni e Villa Celimontana. Stanotte altri tre arresti, con la polizia che ha fermato i giovani ladri dopo aver ripulito la monovolume di un turista sloveno portandosi via bagagli e personal computer per un valore di circa 5mila euro.

A bloccare i ladri con la refurtiva e gli attrezzi del 'mestiere' gli agenti del commissariato Celio di polizia. I fatti hanno cominiciato a prendere corpo nel pomeriggio di lunedì quando i poliziotti in borghese hanno notato tre giovani sospetti allontanarsi su un'auto in via Santo Stefano Rotondo. Poco distante una monovolume con il finestrino anteriore destro appena infranto.

Intuito che la banda potesse essere collegata al furto gli agenti hanno quindi deciso di seguire la vettura con a bordo i tre sospetti. Allertata una volante del commissariato gli agenti hanno quindi atteso il momento propizio fermando l'auto con i tre a bordo in via Santa Gemma, zona Garbatella. 

Perquisita la vettura i poliziotti hanno quindi trovato la refurtiva: 5 bagagli e due personal computer, rubati poco prima dalla movolume che si trovava in sosta vicino la Basilica di San Giovanni in Laterano, di proprietà di un turista sloveno a cui è stato poi restituito il maltolto. Sul sedile posteriore sono inoltre stati trovati la punta di un trapano ed un cacciavite.  

Accompagnati negli uffici del commissariato Celio di polizia i tre ladri sono stati identificati in tre cittadini romeni di 27, 20 e 15 anni residenti nelle baraccopoli di via Ostiene e via della Vasca Navale, a Marconi. I tre sono poi stati arrestati per furto aggravato e messi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una banda a caccia di auto di turisti da depredare, fermati con refurtiva per 5mila euro

RomaToday è in caricamento