Villaggio Prenestino saluta i suoi quattro angeli: "Saremo sempre con voi"

Lacrime, rabbia e commozione nel cortile della chiesa di Sant'Eligio. Centinaia di persone hanno voluto dare l'ultimo saluto ad Andrea Di Luzio, Jacopo Tenaglia, Alessio Galvanio, Emanuele Boccuzzi i quattro ragazzi morti domenica scorsa

"Per sempre con noi". Un cuore, quattro nomi stampati su una maglietta bianca, e tanto tanto dolore hanno accompagnato i funerali dei quattro ragazzi morti domenica in via fosso dell'Osa.

Villaggio Prenestino e Lunghezza, quartieri dove i quattro angeli risiedevano, da domenica hanno cambiato volto. Hanno la faccia triste di parenti e amici. E a sei giorni di distanza è un dolore che non si attenua, anzi. Si trasforma lentamente e inesorabilmente in vuoto. Le lacrime e la rabbia  si mescolano, fino a diventare senso di impotenza, nel cortile della Chiesa di Sant’Eligio. Troppo piccola la struttura di via Fosso dell’Osa per ospitare i tanti, tra amici e parenti, accorsi per dare l'ultimo saluto a Jacopo, Alessio, Emanuele e Andrea.

Troppo grande la voglia di esserci, di dare conforto alle famiglie, di dire per l'ultima volta ciao a quei figli che tutti qui conoscevano. Un funerale sobrio, così come richiesto dai parenti. Nessun video, nessuna foto. No alle riprese. Tutti hanno rispettato il volere dei genitori. Solo le magliette e i palloncini a rompere quel dolore composto ma che allo stesso distrugge chi riesce anche solo a respirarlo.

E Don Alex de Leon, uno dei tre sacerdoti che hanno officiato il rito, a stento è riuscito a trattenere le lacrime. Ha ricordato come Alessio, il più giovane dei quattro ragazzi, a Sant'Eligio avesse fatto il chirichetto. Tutti qui lo conoscevano, tutti conoscono la famiglia e tutti si sono stretti attorno a loro sin da domenica mattina.

Quattro bare, di cui due bianche, dalle quali con fatica tutti hanno dovuto staccarsi. Ad accompagnare le auto con dentro quei quattro figli della periferia est il volo dei palloncini bianchi verso il cielo, la loro nuova casa.

In serata una fiaccolata è in programma una fiaccolata che partirà da via delle Cerquete per arrivare a via Gissi. Si passerà per il luogo dell'incidente per dare l'ennesimo ultimo saluto, a Jacopo, Alessio, Emanuele e Andrea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento