A San Lorenzo l'ultimo saluto ad Emanuele Taormina, ucciso durante una rapina

Le esequie del 22enne di Albuccione di Guidonia si sono tenute alla Chiesa Cristiana Evangelica di via dei Bruzi a San Lorenzo. La salma tumulata al cimitero di Prima Porta

Il feretro di Emanuele Taormina al'uscita della chiesa evangelica di San Lorenzo

Un rispettoso silenzio squarciato solamente dalle urla di dolore del fratello, poi le lacrime e gli abbracci. Si sono svolti questa mattina a San Lorenzo i funerali di Emanuele Taormina, il 22enne di Albuccione morto lo scorso 12 giugno dopo un tentativo di rapina a Colle Fiorito di Guidonia. Le esequie di "Lele", alla Chiesa Cristina Evangelica di via dei Bruzi 9. Centinaia le persone che hanno gremito la chiesa e la strada del quartiere romano per dare l'ultimo saluto al giovane, ucciso in seguito ad un conflitto a fuoco da un agente di polizia libero dal servizio in via degli Aromi. 

RISPETTOSO SILENZIO - Già dalle 9:30 erano tantissimi amici, familiari e conoscenti che attendevano il carrofunebre con la salma di Emanuele Taormina. All'arrivo dell'auto con a bordo il papà Roberto, la madre Simona ed i fratelli del 22enne la commozione ha rotto il silenzio, con i presenti ad abbracciare i familiari di Lele che hanno poi preso la bara bianca del giovane portandola nella chiesa. Poi la cerimonia, con rito evangelico, con i tanti presenti che non hanno trovato spazio tra i banchi della parrocchia che hanno atteso il feretro del ragazzo di Albuccione in un inverosimile silenzio. All'uscita della bara le lacrime hanno accompagnato l'ultimo saluto ad Emanuele Taormina. Sul posto anche le forze dell'ordine, ma nessun problema.

CIMITERO PRIMA PORTA - Terminata la cerimonia funebre, il carrofunebre è passato poi a Guidonia, per un ultimo saluto anche da parte di coloro che stamattina non hanno potuto presenziare alla chiesa Evangelica di San Lorenzo. La salma di Emanuele Taormina è stata poi portata al cimitero di Prima Porta a Roma. 

LA RAPINA - Emanuele Taormina assieme al coetaneo Simone Brunetti, è stato protagonista della tragica rapina terminata con la morte del giovane di Albuccione ed il ferimento del complice di Colle Fiorito di Guidona. I due, con i volti travisati dai passamontagna ed armati di pistole, poi rivelatesi false, tentarono una rapina a danno di un commerciante che stava andando a depositare 9mila euro in contante ad un vicino istituto di credito. 

SPARI A COLLE FIORITO DI GUIDONIA - Fra loro e la vittima un agente libero dal servizio, che quando ha visto il Fiat Fiorino con i due giovani speronare la Punto con a bordo il commerciante del Car è intervenuto, intimando ai due rapinatori l'alt. Poi la fuga a piedi e gli spari da parte del poliziotto, tre in rapida successione, con uno che ha ferito gravemente Simone Brunetti su via degli Aromi ed altri due che invece non hanno lasciato scampo ad Emanuele Taormina, morto nell'adiacente parco degli Aromi che dà il nome alla strada della frazione del Comune di Guidonia Montecelio dove fu tentata la rapina, poi terminata in tragedia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento