Torre Angela: fuggono con 60mila euro in contanti e affrontano gli agenti con un coltello

L'inseguimento a piedi dopo l'alt dei poliziotti non rispettato in via Agostini. Due le persone poi bloccate e arrestate in via del Torraccio di Torrenova

Non si sono fatti problemi e pur di guadagnarsi la fuga hanno ingaggiato una lotta con i poliziotti che li inseguivano sino ad arrivare a minacciarne uno con un coltello a serramanico. Il tentativo di dileguarsi da parte di due uomini di 37 e 23 anni per evitare di essere trovati con 60mila euro in contanti nascosti nella loro auto. E' accaduto questa notte tra via Agostini e via del Torraccio di Torrenova, nella zona di Torre Angela.

ALT DELLA POLIZIA - Gli agenti del Reparto Volanti diretti dal dottor Eugenio Ferraro, durante il servizio hanno fermato un  auto per un controllo in via Leonardo Agostini. Alla vista dei poliziotti, gli occupanti, hanno accelerato la corsa tentando la fuga. Dopo una breve corsa dove l’auto ha cercato di seminare i poliziotti, gli occupanti sono stati raggiunti e bloccati.

FUGA A PIEDI - Due uomini sono scesi dalla vettura e hanno continuato la loro fuga a piedi in direzione opposte, sempre però inseguiti dagli agenti. Il conducente, identificato per un 37enne albanese, dopo una breve corsa ha affrontato il poliziotto con un coltello a serramanico. L’agente è riuscito ad evitare i fendenti e a disarmarlo e, dopo una breve colluttazione ha bloccato l’aggressore.

CORPO A CORPO CON L'AGENTE - L’altro occupante identificato poi in un 23enne albanese, scappato nella direzione opposta, anche lui ha aggredito il poliziotto che lo inseguiva, ma anche questo dopo un breve corpo a corpo è stato bloccato dalla Polizia. Gli agenti che hanno bloccato i due albanesi, sono stati accompagnati presso il vicino ospedale per le lesioni riportate.

60MILA EURO CASH - Durante il controllo dell’auto, i poliziotti hanno rinvenuto nascosto sotto il sedile posteriore, una busta di plastica piena  di banconote, per l’ammontare di circa 60.000 euro.

NUMEROSI PRECEDENTI - A seguito delle ulteriori indagini, gli investigatori hanno accertato che i due albanesi avevano numerosi precedenti per  reati inerenti gli stupefacenti e, a carico del 37enne anche un decreto di espulsione.

ARRESTATI - Inoltre i due non hanno saputo fornire alla polizia, alcuna spiegazione circa il possesso della ingente somma di denaro, ingiustificata e sproporzionata in relazione alle loro condizioni economiche in quanto non svolgono alcuna attività lavorativa. Alla luce degli accertamenti svolti, i due sono stati arrestati dalla Polizia per il reato di resistenza aggravata e lesioni a pubblico ufficiale in concorso e denunciati per riciclaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

COLTELLO SEQUESTRATO - Il coltello, il denaro e l’auto sono stati sequestrati dalla Polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento