Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Free Park torna a colpire, la procura apre un fascicolo: caccia al writer seriale

Le azioni di Free Park dividono i social. Uno degli automobilisti colpiti si è rivolto in polizia e la procura è stata informata. Non è escluso che i vandali siano più di uno

Free Park colpisce ancora. L'imbrattatore seriale di Roma che danneggia con una bomboletta spray le auto in sosta "selvaggia", almeno secondo i suoi canoni, ha vandalizzato un'altra auto, questa volta sul tettuccio e non sulla fiancata come era già successo in passato

L'ultimo episodio noto al Quadraro, dove già aveva colpito, è stato segnalato nella giornata di ieri ancora sui social attraverso il canale Instagram di 'Welcome To Favelas'. Azioni comunque illegali che ora sono finite sul tavolo della polizia di Stato e della procura.

Le indagini

La vendetta da strada di quello che secondo qualcuno è un "giustiziere", però è - va ricordato - un danneggiamento di un bene privato. Adesso più che una segnalazione - comunque illegale - il rischio è che il fenomeno stia dilagando anche tra i giovani emulatori. Uno degli automobilisti colpiti lo scorso 17 giugno si è infatti rivolto al commissariato Tuscolano. La polizia, ricevuta la notizia di reato, come da prassi ha informato la procura e adesso si indaga. 

Gli investigatori analizzeranno le telecamere di videosorveglianza per risalire all’identità dell'imbrattatore che nel frattempo ha colpito ancora. Gli agenti, per scoprire l'identità del writer, hanno acquisito le immagini delle telecamere di zona. Al momento, secondo quanto si apprende, non sono previsti dei servizi speciali o un rafforzamento dei controlli delle pattuglie di notte, ossia quando Free Park si presume possa entrare in azione.

I possibili emulatori

Poi c'è da considerare, visto anche la eco socialmediatica dell'azione, che ci possano essere nel quartiere anche diversi emulatori. La calligrafia delle scritte non sarebbe la stessa. Non solo. In un caso è stata imbrattata un'auto rossa con una scritta al momento inedita: invece di 'Free park', sull'auto è scritto con una bomboletta spray bianca 'contromano' con tre punti esclamativi.

Social divisi

Nel frattempo le azioni di Free Park dividono sempre più. C'è chi condanna le gesta del writer seriale, chi invece le abbraccia. Finora l'imbrattatore ha agito in via Marco Decumio, via Selinunte e viale Opita Oppio. Qualcuno continua a chiamarlo "cavaliere oscuro", altri invece prendono le distanze e prospettano reazioni dei proprietari delle auto: "Questo farà una finaccia se imbratta la macchina sbagliata"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Free Park torna a colpire, la procura apre un fascicolo: caccia al writer seriale
RomaToday è in caricamento