Omicidio Colleferro, i fratelli Bianchi e Pincarelli chiedono di restare in isolamento

I tre accusati temono di di essere presi di mira dagli altri detenuti per la morte del 21enne Willy Monteiro

Temono di essere presi di mira dagli altri detenuti e per questo hanno chiesto di restare in isolamento anche una volta finiti i 14 giorni previsti dal protocollo anti covid. I fratelli Bianchi e Mario Pincarelli, accusati dell'omicidio di Willy Monteiro a Colleferro, attraverso i propri legali hanno avanzato la richiesta alla direzione del carcere di Rebibbia. 

La situazione attuale 

Attualmente i tre si trovano in celle singole da un lato per evitare che parlino tra loro, dall'altro nel rispetto delle disposizioni anti coronavirus per coloro che sono appena giunti in carcere dall’esterno. Quattordici i giorni previsti in quest'ultimo casa. Rimane quindi un'altra settimana. Cosa succederà poi?

La richiesta

Il timore, osservando anche l'odio che sui tre accusati si è scatenato sui social, è che vi possa essere una sorta di reazione all'interno del carcere, con i tre presi di mira e fatti oggetto di attenzioni dagli altri carcerati. La legge non scritta del carcere non accetta infatti  crimini commessi contro persone innocenti. Di qui le paure. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il garante dei detenuti 

Una situazione che è stata confermata anche dal garante per i detenuti del Lazio Stefano Anastasia, il quale ha dichiarato: "Trascorse le due settimane di isolamento precauzionale per il Covid effettivamente si dovrà valutare un’adeguata forma di isolamento cautelativo per impedire che i tre possano essere oggetti di attenzioni per così dire sgradite all'interno del carcere. L'uccisione di Willy Monteiro ha avuto un’eco mediatica molto forte e ha impressionato gli italiani, non solo quelli che sono a casa ma anche coloro che sono detenuti, serve attenzione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento