menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fratel Alessandro Di Pietro, Giusto tra le Nazioni: anniversario del riconoscimento

L'Associazione ex alunni dell'Istituto San Leone Magno di Roma, insieme ai Fratelli Maristi, al corpo docente ed agli alunni, si onora di celebrare il quattordicesimo anniversario del riconoscimento di Giusto tra le Nazioni a Fratel Alessandro Di Pietro, Direttore dell'Istituto durante gli anni dell'occupazione fascista

L’onorificenza di Giusto tra le Nazioni a Fratel Alessandro Di Pietro è stata conferita il 16 luglio 2001 e motivata dall’accoglienza incondizionata negli anni di guerra 1943 - 1944, anche a scapito della propria incolumità, all'interno dell'Istituto scolastico, nella vecchia sede di Via Montebello 124 (oggi in Piazza Santa Costanza 1), a diversi ragazzi ebrei ed ai loro insegnanti sfuggiti alle prime retate dopo l'occupazione di Roma.

In particolare, Fratel Alessandro Di Pietro aprì le sue porte a 24 ragazzi ebrei, due dei quali tedeschi ed uno polacco. Inoltre nell'Istituto si erano rifugiati 10-12 adulti, quasi tutti ebrei, ed alcuni generali disertori dell'esercito italiano.

La manifestazione prevede uno spettacolo teatrale, la cui regia è dell'ex alunna ed attrice Maria Letizia Gorga, che avrà luogo nell'Auditorium San Leone Magno (in Via Bolzano, a Roma) il 27 gennaio alle ore 10.00 per gli alunni dell’Istituto e di altre scuole limitrofe ed il 30 gennaio alle ore 20.00 per gli adulti interessati.

Venerdì 30 gennaio, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, si terrà invece la cerimonia di intitolazione a Fratel Alessandro Di Pietro della nuova sala di Presidenza, alla presenza degli studenti sia del SLM che di alcune scuole di Roma che si distinsero durante gli anni dell'occupazione per la disponibilità ad aprire le proprie porte ai rifugiati ebrei.

A seguire avrà luogo inoltre un incontro con gli studenti per ripercorrere insieme il tragico momento storico dell’occupazione fascista ed approfondire le tematiche della tolleranza religiosa – culturale, dell’apertura al prossimo e dello scambio interculturale nella società odierna (temi quanto mai attuali soprattutto dopo quanto accaduto a Parigi nei giorni scorsi), oltre l’esempio coraggioso e giusto di Fratel Alessandro Di Pietro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento