rotate-mobile
Cronaca

Francesco Rattà nuovo capo della Squadra Mobile di Roma

In passato, prima di guidare la Squadra Mobile di Reggio Calabria, Rattà aveva diretto lo stesso ufficio investigativo della Questura di Catanzaro

Francesco Rattà è il nuovo capo della Squadra Mobile di Roma, dove prende il posto lasciato da Luigi Silipo, che l'8 maggio scorso è stato promosso dirigente superiore. Rattà, 52 anni, viene dalla mobile di Reggio Calabria, che dirigeva da sei anni e si insedierà ufficialmente a San Vitale mercoledì 1 settembre. Il nuovo capo della mobile arriva nella Capitale, dopo ventisette anni di attività investigativa in Calabria, dove ha guidato diverse inchieste contro la 'ndrangheta.

Rattà dopo 27 anni lascia così la Calabria. In passato, prima di guidare la Squadra Mobile di Reggio Calabria, Rattà aveva diretto lo stesso ufficio investigativo della Questura di Catanzaro oltre ad aver ricoperto il ruolo di reggente del commissariato di Gioia Tauro e la sezione investigativa - dal 1999 al 2001 - del commissariato di Siderno.

"Congratulazioni a Francesco Rattà, nuovo capo della Squadra Mobile di Roma. Una figura importante che, da ormai 27 anni porta avanti la sua attività investigativa in Calabria, dove ha guidato diverse inchieste contro la 'ndrangheta. Buon lavoro a lui e congratulazioni a Luigi Silipo, ormai ex capo della squadra mobile per la promozione ricevuta", scrive in un comunicato il senatore Bruno Astorre, segretario Pd Lazio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesco Rattà nuovo capo della Squadra Mobile di Roma

RomaToday è in caricamento