Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca San Giovanni / Piazza Ragusa

“Mio fratello è a Roma, aiutatemi a trovarlo”: nuovo appello per ritrovare Francesco Piscitilli

Le nuove indicazioni del fratello Casimiro che chiede aiuto ai romani per riabbracciare lo scomparso

Proseguono le ricerche di Francesco Piscitilli. E restano quindi affissi nelle fermate della stazioni metropolitane, soprattutto in quelle della linea A, gli avvisi predisposti dal fratello Casimiro.

Gli avvistamenti recenti

“Dopo l’uscita del vostro articolo ho ricevuto diverse chiamate di persone che mi spiegavano di averlo letto e di aver incontrato Francesco – ha spiegato Casimiro Piscitilli – Più d’uno mi ha indicato di averlo visto in zona piazza Ragusa, vicino ad ristorante che si chiama il Papero Giallo. Ormai è sicuro che frequenti quell’area dell’Appio Tuscolano, che poi è anche il posto dove siamo cresciuti”.

Come riconoscerlo

Piscitilli ha fatto perdere le proprie tracce mentre si trovava a Bologna, dove vive il fratello. Non è la prima volta che accade ma, in precedenza, è stato rintracciato a Roma anche grazie agli avvisi disseminati in città. “Ha uno sguardo perso e distratto” si legge sulle locandine sistemate nelle stazioni metropolitane “soffre di problemi mentali” e “parla da solo e fissa tutti con curiosità”. Come segno particolare, viene ricordata la menomazione alla mano destra, a cui manca il dito medio. Un’amputazione che si potrebbe facilmente verificare quando chiede l’elemosina: in quel caso, per averne un riscontro, basterebbe lasciare le monetine proprio nella mano menomata.

Il nuovo appello del fratello

“Io nei prossimi giorni scendo a Roma, per cercare di incontrarlo  – ha annunciato Casimiro – già in passato è stato sufficiente che gli parlassi perché tornasse a stare con me e confido possa accadere di nuovo. Mi occorre però l’aiuto dei romani, per riuscire ad agganciarlo, per tornare in contatto con lui”. Come riuscirci? Il fratello ha qualche suggerimento da fare. Il primo è di fotografare proprio la locandina affissa sui muri, in modo da avere tutte le informazioni che sono contenute nell’avviso. 

“Chi dovesse vederlo, dovrebbe fare una foto in viso da inviare subito al mio account whatsapp che è il 333.9195362”. Non solo. C'è un'altra richiesta che il fratello di Francesco, che poi è il suo caregiver, rivolge ai romani. "Se quando lo avvistate chiamate la polizia, provate a seguirlo fino all’arrivo degli agenti – ha ribadito il signor Casimiro, durante la conversazione con Romatoday – è importante non perderlo di vista in quei 10-15 minuti che servono alle forze dell’ordine per arrivare sul posto”. 

Scomparso locandina Piscitilli-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Mio fratello è a Roma, aiutatemi a trovarlo”: nuovo appello per ritrovare Francesco Piscitilli
RomaToday è in caricamento