Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Fonte Nuova, uccise l'ex genero dopo una lite: 73enne condannato a 8 anni e 8 mesi

I fatti risalgono al 2012. In primo grado era stato condannato a 14 anni

È il 20 giugno del 2012: un anziano signore esce di casa con in tasca una pistola calibro 7.65 ed incontra l’ex genero sotto l’abitazione di quest’ultimo, a Ciampino. A causa di pregressi difficili rapporti interpersonali riconducibili principalmente alle vessazioni subite dalla figlia del 73enne, al culmine di una lite, l'anziano spara numerosi colpi di pistola contro l'ex genero, che muore sul colpo.

Sette anni dopo i carabinieri della Stazione di Mentana hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Assise d’Appello di Roma, nei confronti dell'omicida 73enne, originario di Cefalù (PA), da tempo residente nella frazione di Santa Lucia di Fonte Nuova.

L’uomo, dopo essere stato condannato in primo grado a 14 anni di reclusione, ha visto la pena ridotta a 8 anni e 8 mesi dalla Corte d’Assise d’Appello, a cui la Cassazione aveva rimesso la decisione dopo l’annullamento della stessa sentenza. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Rebibbia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fonte Nuova, uccise l'ex genero dopo una lite: 73enne condannato a 8 anni e 8 mesi

RomaToday è in caricamento