Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza del Popolo

Cadaveri a piazza del Popolo: flash mob di Io Gay contro le terapie di conversione 

La protesta nel cuore della Capitale. Frattina di Io Gay: "Crediamo che i tempi siano maturi per sensibilizzare l'opinione contro una pratica disumana, che offende la dignità e la libertà delle persone"

Foto della protesta

Una serie di corpi stesi a terra, finti cadaveri in mezzo a piazza del Popolo. Questa mattina gli attivisti dell'associazione Io Gay hanno inscenato un flash mob nel cuore del centro storico, un segno di sostegno alla proposta di una legge che vieti le terapie riparative in Italia, anche dette terapie di riorientamento sessuale, un metodo inteso a cambiare l'orientamento sessuale di una persona dall'omosessualità originaria all'eterosessualità, oppure ad eliminare o quantomeno ridurre i suoi desideri e comportamenti omosessuali.

"All'indomani delle rivelazioni tratte dal libro denuncia Dormimi Accanto della scrittrice Maria Monica Sarli, della proposta di legge appena depositata alla Camera contro le terapie riparative dal deputato Lo Giudice, e dell'approvazione delle Unioni Civili di Monica Cirinnà, crediamo che i tempi siano maturi per sensibilizzare l'opinione contro una pratica disumana, che offende la dignità e la libertà delle persone". "Le terapie riparative - conclude Frattina - vengono imposte nel 90% dei casi a minorenni, e questo rende tali pratiche ancora più odiose".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadaveri a piazza del Popolo: flash mob di Io Gay contro le terapie di conversione 

RomaToday è in caricamento