rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Flambus a Roma, in 12 a rischio processo. Per la Procura è "attentato alla sicurezza dei trasporti"

I pm contestano in alcuni casi di aver rimesso in servizio mezzi che avevano già avuto problemi

Incendio colposo, disastro colposo e attentato alla sicurezza dei trasporti. Sono queste le accuse che la Procura di Roma muove nei confronti di 12 funzionari al termine di una indagine sui diversi casi di incendi sui mezzi pubblici avvenuti a Roma nel 2019.  

Nell'inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Nunzia D'Elia con i pm Francesco Dall'Olio e Mario Dovinola, sono finiti una ventina di casi di autobus andati in fiamme lo scorso anno e per i quali la procura aveva disposto una perizia. I pm contestano in alcuni casi di aver rimesso in servizio mezzi che avevano già avuto problemi. Nell'inchiesta non risultano coinvolti gli operai addetti alla manutenzione bensì dirigenti e supervisori dei lavori.

Nel 2019 sono stati 23 i Flambus a Roma, di cui 14 andati distrutti. Il 2020 si sta chiudendo con lo stesso trend. Anzi, anche di più. Più di venti i mezzi bruciati, senza contare quelli su cui si è intervenuti in tempo.

Quest'anno, conti alla mano, ci sono stati 28 flambus a Roma: 19 della linea Atac, 9 della RomaTpl. Inoltre, dei diciannove mezzi della principale azienda dei trasporti della Capitale, 13 vetture sono state completamente distrutte e quindi irrecuperabili.

Oggi l'ennesimo episodio: un autobus della flotta Atac, su strada da 18 anni, è stato distrutto dalle fiamme all'Infernetto. Un incendio sul quale Assotutela ha chiesto chiarezza con il presidente Michel Emi Maritato e l'avvocato della associazione Angela Leonardi che stanno vagliando la possibilità di un esposto in Procura: "L'utenza è costretta a convivere con disagi sempre più frequenti, senza dimenticare poi i ritardi. Senza considerare che i convogli sono obsoleti e l'impegno della amministrazione Raggi non basta. Tutto questo, ovviamente, nuoce su un servizio di trasporto pubblico, ad oggi precario, con relative ripercussioni su personale e passeggeri".

Prima del flambus di viale di Castelporziano, a novembre, un fatto analogo in via Aurelia, quindi un caso alla Camilluccia con una vettura in strada da 15 anni è "mangiata" dal fuoco, un incendio su un bus della RomaTpl sulla Cassia e un mezzo Atac distrutto a Gregorio VII solo per citare gli ultimi fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flambus a Roma, in 12 a rischio processo. Per la Procura è "attentato alla sicurezza dei trasporti"

RomaToday è in caricamento