Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Rocca Santo Stefano

Simula caduta sulle scale bagnate in Comune e chiede risarcimento, smascherata truffatrice

Sono stati i carabinieri a ricostruire l'accaduto scoprendo il finto infortuno e denunciando una donna

Ha simulato una caduta sulle scale bagnate del Comune chiedendo un risarcimento danni. Uno truffa che non è riuscita ad una donna di Rocca Santo Stefano, Comune della Valle dell'Aniene. La 40enne è stata infatti smascherata dai Carabinieri della Stazione di Bellegra e denunciata in stato di libertà alla Procura di Tivoli per tentata truffa aggravata ai danni del proprio Comune.

Le indagini dei Carabinieri sono scattate quando la donna ha fatto pervenire al Comune una richiesta di risarcimento danni sostenendo che qualche giorno prima era caduta per le scale all’interno della casa comunale. Nella circostanza, la responsabilità dell’accaduto veniva addebitata all’Ente Pubblico che, secondo la donna, non aveva provveduto a segnalare la presenza di acqua sul pavimento che a sua volta aveva causato la rovinosa caduta a seguito della quale riportava lesioni e contusioni per trenta giorni.

All’esito di indagini condotte in modo certosino, i militari hanno invece scoperto che all’interno della casa comunale non si era mai verificato alcun incidente e che le lesioni riportate dalla donna era state sì provocate da una caduta accidentale, ma avvenuta lungo una strada del paese a causa dell’asfalto reso viscido dalle piogge.

La donna, vistasi orami scoperta, ha deciso di ritirare la richiesta di risarcimento danni, ma ciò non le ha evitato il deferimento all’Autorità Giudiziaria per tentata truffa aggravata.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula caduta sulle scale bagnate in Comune e chiede risarcimento, smascherata truffatrice

RomaToday è in caricamento