Cronaca

Finto annuncio di lavoro: una 30enne subisce violenza sessuale

La donna aveva risposto a un annuncio di lavoro, entrata in casa l'uomo ha cercato di spogliarla e poi l'ha costretta alla violenza. Arrestato

Sperava di trovare un lavoro invece dietro quell'annuncio si nascondeva un uomo che ne ha approfittato per molestarla e costringerla a un rapporto sessuale. L'annuncio a cui ha risposto era su un sito internet.

La protagonista della storia è una donna di 30 anni - cittadina del Gambia - che da Bassano del Grappa è venuta fino a Roma con la speranza di un’occupazione. Si trattava – secondo quanto riportava l’ offerta di lavoro -  di uno stipendio di 6.000 euro annui per svolgere il lavoro di badante.
La donna, dopo aver preso contatti con l’autore dell’annuncio, nella giornata di ieri ha preso il treno ed è giunta a Roma.
Avendo ricevuto nel frattempo, con alcuni sms, istruzioni precise sul luogo dove andare per incontrarlo, la 30enne non ha avuto difficoltà; infatti l’uomo è andata a prenderla nel luogo stabilito – in via La Rustica - per poi invitarla a seguirlo a casa sua, poco distante.
La donna, non sospettando nulla, ha seguito l’uomo e  dopo pochissimi minuti di strada a piedi sono arrivati ed entrati in un’abitazione.
Qui le sue vere intenzioni si sono rivelate; infatti non appena passato l’uscio di casa, l’uomo ha chiuso a chiave dietro di sé la porta d’ingresso - cosa che ha immediatamente insospettito la giovane.

A questo punto, costretta con la forza, è stata portata in camera da letto e avvicinata “pesantemente” dall’uomo che ha cominciato a palpeggiarla cercando di spogliarla.
Dopo essersi lui stesso denudato l’ha costretta a masturbarlo; al termine si è rivestito e dopo aver lasciato in strada la donna se ne è andato.
La malcapitata, sola e in lacrime, è stata avvicinata da alcuni cittadini che hanno chiamato il “113”.
Agli agenti intervenuti la vittima ha raccontato quanto le era capitato; soccorsa è stata prima accompagnata negli Uffici del Commissariato Prenestino e successivamente – in quanto molto scossa dall’episodio -  in ospedale per accertamenti.

Nel frattempo – con le informazioni fornite dalla donna - i poliziotti si sono immediatamente messi alla ricerca dell’uomo. Gli agenti del Reparto Volanti e del Commissariato Prenestino – a seguito delle indagini -  lo hanno individuato e bloccato a Marino.
All’interno dell’abitazione dove si era consumato il reato, dove l’uomo vive come affittuario da qualche mese, i poliziotti hanno trovato e sequestrato materiale pornografico – sia cartaceo che video -  ed un personal computer dove  erano in evidenza altri scritti con allettanti annunci con offerte di lavoro.
Accompagnato negli uffici di Polizia, D.M.S., italiano 50enne già noto alle Forze di Polizia, è stato arrestato per il reato di violenza sessuale.
Proseguono le indagini degli investigatori del Commissariato volte a verificare altri eventuali simili episodi posti in essere dall’uomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finto annuncio di lavoro: una 30enne subisce violenza sessuale
RomaToday è in caricamento