rotate-mobile
Cronaca

Finti finanzieri "con contatti nei servizi segreti": così in quattro perseguitavano una famiglia

Le vittime nel corso di 5 anni hanno versato oltre 170.000 euro per cercare di evitare presunte multe salatissime e sequestri. In alcuni casi, per rafforzare la finzione, è stata anche mostrata una pistola

Si presentavano come alti ufficiali della Guardia di Finanza con misteriosi (e pericolosi) contatti nei servizi segreti, millantando conoscenze e minacciando controlli e pesantissime conseguenze economiche e penali. Per questo motivo sono finiti a processo quattro persone, due  uomini di 63 e 66 anni e due donne di 57 e 39 anni, che hanno preso di mira un’intera famiglia riuscendo a estorcere svariate migliaia di euro.

Le accuse sono di truffa in concorso, e per un imputato - il 66enne - anche di minacce. L’uomo avrebbe infatti mostrato più volte una pistola a una delle vittime, anche in luoghi pubblici, a dimostrazione della sua pericolosità e della sua (finta) appartenenza alle Fiamme Gialle.

I fatti risalgono agli anni tra il 2011 e il 2015. Al termine delle indagini, durate diversi mesi, è stato chiesto il rinvio a giudizio sia per i due finti finanzieri sia per i due complici, con l'accusa sostenuta dal pm Gianluca Mazzei.

Nel mirino dei truffatori è finita una famiglia di Pietralata precipitata, di fatto, in un incubo: con incontri e telefonate, il 66enne e la 39enne in particolare hanno iniziato a paventare una serie di problematiche di natura fiscale, citando mancati pagamenti di bollette dell’energia elettrica, rinegoziazione di alcuni mutui “contratti irregolarmente” - questo quanto ribadito alle vittime - e varie irregolarità fiscali che sarebbero costate multe salatissime e sequestri, casa compresa.

Terrorizzata, la famiglia nel corso degli anni ha versato oltre 170.000 euro - soldi che i quattro si sono divisi - in alcuni casi nella convinzione che le somme di denaro sarebbero servite per pagare pubblici ufficiali e far sì che chiudessero un occhio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti finanzieri "con contatti nei servizi segreti": così in quattro perseguitavano una famiglia

RomaToday è in caricamento